Caso Yara: Bossetti resta in carcere

1' di lettura

Secondo i giudici gli indizi contro l'operaio edile sono tali da giustificare il suo isolamento nel carcere di Bergamo, dove è detenuto dal 16 giugno scorso con l'accusa di avere ucciso la ragazza di Brembate

Il Tribunale delle libertà di Brescia ha confermato il carcere per Massimo Giuseppe Bossetti, il muratore arrestato per l'omicidio di Yara Gambirasio (TUTTE LE FOTO - I VIDEO). Secondo i giudici, di fronte ai quali si è svolta l'udienza il 14 ottobre scorso, gli indizi contro l'operaio edile sono tali da giustificare il suo isolamento nel carcere di Bergamo dove è detenuto dal 16 giugno scorso.

I dubbi della difesa -
Le richieste della difesa, rappresentata dai legali Silvia Gazzetti e Claudio Salvagni, non sono state accolte. Gli avvocati, nella loro istanza, hanno affrontato la questione del Dna dell'indagato trovato sugli indumenti della vittima - "non un elemento così scevro da dubbi, tanto da essere individuato sempre dai Ris come 'quantomeno discutibile'", secondo i legali. Tutte conclusioni rigettate dai giudici di Brescia, come già fatto dal gip di Bergamo Vincenza Maccora che, per prima, ha negato all'imputato di lasciare il carcere, dove si trova in isolamento da oltre 100 giorni.

Leggi tutto