Napoli, migliorano le condizioni del 14enne seviziato

1' di lettura

Il ragazzino, aggredito da tre 24enni in un autolavaggio del quartiere Pianura, "è vigile e cosciente" dicono i medici. La prognosi resta riservata. La mamma della vittima: "Nessun perdono. Come possono dire che è stato solo un gioco"?

Migliorano le condizioni del 14enne seviziato a Pianura, quartiere di Napoli. E' stato trasferito dalla terapia intensiva al reparto di chirurgia. Il paziente "è vigile, cosciente e collaborante" si legge nell'ultimo bollettino medico dell'ospedale San Paolo. E' senza febbre, ma la prognosi resta riservata. Ieri, 9 ottobre, ha subito un intervento chirurgico durato oltre 7 ore durante il quale gli è stato asportato il colon lacerato in troppi punti.

La mamma: non è stato un gioco - Resta però la rabbia per ciò che è successo nella periferia di Napoli. "E’ inutile che i genitori dicano che è stato un gioco. Se avessero avuto 12, 13 anni forse si poteva parlare di un gioco. Ma qui si parla di un ragazzo di 24 anni padre un bimbo. Ma ci rendiamo conto?” dice la mamma della vittima a Sky TG24. Suo figlio è stato aggredito in autolavaggio da tre 24enni solo perché è obeso.
Lì sono iniziate le violenze, prima verbali, poi fisiche, che, alla fine, lo hanno spedito in un letto di ospedale. “Nessun perdono. Non voglio le loro scuse. Non si devono neppure avvicinare a me” dice la mamma del ragazzo, parlando dei genitori del giovano autore dell’aggressione. “Mio figlio era seduto per conto suo. Che gli faceva di male mio figlio a questo cristiano, a questo animale”.

Leggi tutto