Napoli, 14enne seviziato perché obeso: ora è in fin di vita

1' di lettura

Il ragazzo è stato aggredito in un autolavaggio da tre 24enni. La vittima, ricoverata all'ospedale San Paolo in gravi condizioni, ha riportato lesioni all'intestino. Arrestato un giovane con l'accusa di tentato omicidio, denunciati gli altri due

E' stato deriso, aggredito e seviziato perché è grasso. Ha 14 anni e ora è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale San Paolo di Napoli; tre 24enni gli hanno perforato il colon usando una pistola di aria compressa. Uno di loro è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio, gli altri due sono stati denunciati. 

La violenza a Napoli, nel quartiere Pianura - I carabinieri della stazione di Bagnoli, a Napoli, sono stati allertati nel pomeriggio dell'8 ottobre quando hanno avuto notizia di un ragazzino ricoverato in ospedale e sottoposto a un delicato intervento chirurgico per perforazioni multiple al colon. Hanno iniziato le indagini sul fatto - di cui riferisce il Mattino - ascoltando i familiari. La violenza è avvenuta in un autolavaggio nel quartiere di Pianura.

La ricostruzione - Secondo quanto emerso dalle poche parole che è riuscito a pronunciare il ragazzo e dalle indagini svolte dai carabinieri, tre persone che si trovavano nell'autolavaggio hanno iniziato a prenderlo in giro perché era grasso. Poi, uno di loro lo ha denudato, ha preso un tubo d'aria compressa e soffiato in maniera così forte da provocare lacerazioni gravissime all'intestino. Gli altri due giovani, anche loro di 24 anni, hanno partecipato allo sfottò, ma, secondo la ricostruzione dei carabinieri non avrebbero partecipato alla violenza.

Leggi tutto