Immigrazione: fermati sei scafisti a Pozzallo

1' di lettura

Gli indagati avrebbero portato in Sicilia due barconi con 500 migranti. ll viaggio sarebbe costato tra 5mila e 6mila dollari a persona. Fondamentali per le indagini, i video girati dai profughi durante il tragitto in mare

La polizia giudiziaria ha fermato sei presunti scafisti di due barche carichi di migranti, complessivamente 500, arrivati sabato a Pozzallo, nel Ragusano (SPECIALE MIGRANTI). Una imbarcazione era pilotata da un siriano, l'altra da cinque egiziani. Fondamentali per le indagini, svolte dalla squadra mobile della Questura di Ragusa, i video girati dai migranti per la ricostruzione dell'intero viaggio. Sale così a 138 il numero di scafisti fermati a Pozzallo nel 2014.

Tra 5mila e 6mila euro il costo del viaggio - Il viaggio sarebbe costato tra cinquemila e seimila dollari a persona, facendo incassare complessivamente ai trafficanti quasi tre milioni di dollari. Il giubbotto salvagente considerato un optional e costava 500 dollari.  Durante le operazioni di identificazione degli scafisti è arrivato un terzo natante con 180 migranti; le indagini sono in corso.

Intanto si è concluso nella notte tra sabato e domenica lo sbarco a Pozzallo di 172 profughi: tutti sono stati trasferiti al Centro di Prima Accoglienza cittadino. Una donna in stato di gravidanza è stata ricoverata all'ospedale di Ragusa. Ed è arrivato un quarto barcone con circa 200 migranti a bordo. I profughi saranno trasferiti con aerei charter e pullman in diverse località italiane.

Leggi tutto
Prossimo articolo