Esplosione Vulcanelli, martedì i funerali dei due bambini

1' di lettura

Il sindaco di Aragona ha annunciato il lutto cittadino e a Sky TG24 dice: "Siamo accanto alla famiglia, tutta la città sta vivendo momenti terribili". Sulle polemiche per la sicurezza: "Occorre far lavorare serenamente la magistratura"

Si svolgeranno martedì 30 settembre nel pomeriggio, nella chiesa della Madonna di Pompei, ad Aragona (Agrigento), i funerali di Laura e Carmelo, i due fratellini morti sabato nell'esplosione di vulcanelli nella riserva naturale di Macalube, inghiottiti dal fango. "La scelta della chiesa - ha detto il cappellano militare dei Carabinieri, don Salvatore Falzone - è stata decisa dalla madre dei piccoli perché è il luogo dove i bimbi hanno fatto il catechismo e al quale erano molto affezionati". Il sindaco di Aragona ha annunciato il lutto cittadino per il giorno delle esequie. Intanto il padre delle due piccole vittime non si dà pace: "Ripete sempre la stessa frase: perché non sono riuscito a liberarli”, ha raccontato don Falzone, rimasto in ospedale fino a tarda notte per dare conforto ai genitori dei due bambini.

Sul sito del Comune di Aragona campeggia un messaggio di cordoglio a nome dell’intera città, che ora si stringe intorno alla famiglia dei due piccoli. “Dopo una giornata di tensione e di grande dolore, stamattina abbiamo deciso il lutto cittadino per il giorno dei funerali – ha detto a Sky TG24 il sindaco di Aragona, Salvatore Parello – Siamo accanto alla famiglia, tutta la città sta vivendo momenti terribili”.



"Quello di Macalube è sempre stato un sito amico – ha aggiunto il primo cittadino – Le polemiche sui controlli? Io credo che ora occorra far lavorare serenamente la magistratura. Se ci sono eventuali responsabilità i giudici lo sapranno chiarire. Ora è opportuno stare vicino alla famiglia e capire che questa città è vittima di una tragedia che ci segnerà anche per il futuro”.

Il racconto dei soccorritori:

Leggi tutto