Lorenzin: allevamenti, abbattere utilizzo antibiotici

1' di lettura

Dopo la Cover Story su pericoli e veleni sulle tavole, il ministro della Salute intervistata da Sky TG24 dice: "Dobbiamo ridurre l’utilizzo degli antibiotici tra gli animali destinati al consumo delle persone, anche nei pesci di allevamento". VIDEO

“La resistenza agli antibiotici è una delle principali cause di morte”. Lo dice a Sky TG24 il ministro della Salute Beatrice Lorenzin (l'intervento integrale, in cui parla anche di ebola). Tra le cause della resistenza dei batteri c’è anche l’uso eccessivo di antibiotici negli allevamenti di animali destinati al consumo, soprattutto di polli. Ai pericoli e veleni nascosti nei piatti, Sky TG24 ha dedicato una Cover Story

“Abbattere soglia utilizzo antibiotici” - “Dobbiamo educare la popolazione a utilizzare gli antibiotici in modo appropriato, perché si sviluppano delle resistenze che in caso di grave malattia non fanno reagire alle cure antibiotiche”, spiega il ministro a Sky TG24. E aggiunge: “Dobbiamo ridurre l’utilizzo degli antibiotici tra gli animali destinati al consumo delle persone, anche nei pesci di allevamento”. “In Italia – continua Lorenzin – attuiamo una strategia di contenimento dell’uso degli antibiotici, di cui fanno parte anche dei controlli che effettuiamo nella catena alimentare sulla soglia di antibiotici presenti. Quello a cui dobbiamo mirare è abbattere questa soglia di utilizzo, anche attraverso misure alternative laddove sia possibile e la ricerca ce lo permetta”.

Sicurezza alimentare, la Cover Story di Sky TG24 - La sicurezza alimentare è al centro di una delle ultime Cover Story di Sky TG24, dedicata ai cibi di uso comune che contengono sostanze dannose. Il reportage mostra come alimenti considerati indispensabili nella nostra dieta non siano affatto sicuri e punta i riflettori sulla mancanza di consapevolezza da parte del consumatore ma anche sulla scarsa informazione da parte dei produttori. Un esempio è, appunto, la carne di pollo: può nascondere batteri resistenti agli antibiotici, che cioè invalidano l’assunzione di antibiotici nel corpo umano.

Leggi tutto