Ucciso da una fucilata l'orso trovato morto in Abruzzo

1' di lettura

Cinque pallettoni sono stati trovati dentro il corpo dell’animale al termine della necroscopia: cade così l'ipotesi dell'avvelenamento. In corso le indagini della Procura di Sulmona e del corpo forestale dell'Aquila

L'orso marsicano trovato morto venerdì scorso a Pettorano sul Gizio (Aq) è stato ucciso da una fucilata. Cinque pallettoni sono stati infatti trovati dentro al corpo dell’animale al termine della necroscopia e cade così l'ipotesi che ad uccidere l'orso sia stato un avvelenamento.

Dei cinque pallini da caccia uno solo avrebbe perforato l'intestino provocando una peritonite acuta e la morte dell'animale. I pallettoni sono entrati dalla parte posteriore sinistra dell'animale, si presume quindi che l'orso stesse di spalle rispetto alla persona che ha sparato. Indagano la procura di Sulmona e il corpo forestale dell'Aquila: in corso una serie di controlli mirati per risalire all'arma che ha sparato e quindi al suo possessore.

Nel frattempo si attende l'esito degli altri esami in corso all'Istituto zoo profilattico di Grosseto che dovranno stabilire l'ora del decesso e altri particolari utili all'inchiesta aperta per il momento contro ignoti con l'accusa di uccisione di animale protetto con arma da fuoco.

Leggi tutto