Terremoto di magnitudo 4 tra Modena e Pistoia

L'epicentro del sisma registrato in un'immagine presa dal sito dell'Ingv
1' di lettura

La scossa domenica intorno alle 12:45 in Garfagnana. Tra i comuni più vicini all’epicentro Fiumalbo, Abetone e Cutigliano. Paura e gente in strada ma non si segnalano danni. Il sisma avvertito anche a Firenze

Torna la paura del sisma in Garfagnana. Una scossa di terremoto di magnitudo 4 è stata rilevata dalla Rete sismica nazionale dell'Ingv alle 12:45 tra la Toscana e l'Emilia Romagna. Tra i comuni più vicini all'epicentro Fiumalbo (Modena), Abetone e Cutigliano (Pistoia) a una profondità di 12,3 chilometri. Due minuti dopo, alle 12.47, un’altra scossa di magnitudo 2. Oltre un centinaio le chiamate al centralino dei vigili del fuoco di Pistoia e "moltissime" le segnalazioni alla Protezione civile, ma non sono segnalati danni a persone o cose.



Scossa avvertita anche in provincia di Firenze
- La stessa Protezione civile della Regione Toscana ha spiegato in una nota che la scossa è stata avvertita "molto chiaramente dalla popolazione sia nel pistoiese che in Lucchesia e in tutta la provincia di Firenze". Il 4 settembre scorso tra Toscana ed Emilia, nel distretto sismico dell'Appenino pistoiese, erano state registrate cinque scosse di terremoto, di magnitudo fra 2 e 2.6, tra le province di Bologna, Pistoia e Prato, a una profondità variabile fra 10,5 e 17,8 chilometri.

Gente in strada ad Abetone - Tanta "impressione", con la gente scesa in strada, ma fortunatamente "dai controlli fatti non risulta che nessuno sia rimasto ferito o si sia fatto male o che ci siano stati danni a cose". A parlare è Giampiero Danti, il sindaco di Abetone . "La situazione è tranquilla, abbiamo fatto varie ricognizioni e preso contatti con il pronto soccorso e il 118: non risultano danni a persone o cose. L'impressione è stata tanta, una scossa di magnitudo 4 comincia ad essere violenta".

Leggi tutto