Ciro Esposito, la madre a Sky TG24: "Deve esserci giustizia"

1' di lettura

La donna commenta il filmato realizzato da un testimone dell'aggressione a suo figlio prima della finale di Coppia Italia: "Non è stata una rissa, ma un agguato". Vedere quelle scene, continua, è stato "un dolore riacceso, un dolore terribile". VIDEO

"Un dolore riacceso, un dolore terribile". A dirlo a Sky TG24 è la madre di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli aggredito prima della finale di Coppa Italia e deceduto dopo due mesi di agonia, commentanto le immagini del ferimento di suo figlio contenuti in un video realizzato da un testimone. Nel filmato, che ora è al vaglio degli inquirenti, si vedono gli attimi concitati in cui Ciro Esposito viene colpito dallo sparo e cade a terre. "La cosa che mi ha sconvolto di più" - racconta la madre - "è pensare a quel ragazzo così forte, che dopo quel colpo terribile che è esploso nella quinta vertebra della colonna, ancora si muoveva e metteva le mani in faccia".

"I poliziotti non lo hanno neanche guardato"
- La donna continua poi ricostruendo i momenti dell'aggressione a suo figlio commentando le immagini del nuovo video: "Le persone lì attorno non riuscivano a capire cosa era successo, sangue non ne usciva perché era un'emoraggia interna". La madre di Ciro si dice poi sconvolta dell'immagine in cui "si è fermata la macchina della polizia ed è sceso un uomo, credo un poliziotto in borghese, che neanche ha guardato in terra mio figlio. Al di là che era mio figlio, era un essere umano".

"Se lo Stato fosse stato presente tutto questo non sarebbe successo" - "Deve esserci giustizia" è poi l'appello della donna, "ci sono troppe prove". "Se la giustizia non ci tutela in queste occasioni, che succede? Che altri delinquenti, altri assassini vanno in giro ad ammazzare?". "Se lo Stato fosse stato presente in quella situazione" è poi l'amara constatazione "lì non succedeva tutto questo. Questa persona era uscita con bombe, pistole, lui e altre persone, quindi era uscito per fare male a qualcuno". "Non c'è stata nessuna rissa, è stato semplicemente un agguato" conclude la donna.

Leggi tutto