Sbarchi, quasi 4000 migranti soccorsi in tre giorni

1' di lettura

Mezzi di Marina Militare e Capitaneria di Porto impegnati nelle operazioni di salvataggio nell'ambito della missione Mare Nostrum. Attraccata a Salerno nave Fasan con a bordo 1.044 persone. In 8 mesi nel ragusano arrestati 116 scafisti

Quattromila persone soccorse. Questi i numeri forniti dalla Marina Militare circa le operazioni di salvataggio di migranti effettuate negli ultimi tre giorni nell'ambito dell'operazione Mare Nostrum. L'ultima, in ordine di tempo, è stata quella della fregata "Fasan" attraccata nel porto di Salerno con a bordo 1.044 migranti. Tra loro un centinaio minorenni e due donne in stato di gravidanza.



Migranti a Salerno
-  E' il quinto sbarco a Salerno dall'inizio del mese di luglio, cosa che ha sottolineato anche il sindaco Vincenzo De Luca ribadendo, in un post sul suo profilo Facebook, la "ragionevolezza e sincerità" della sua posizione sulla questione dei migranti: "Quando le persone  fuggono dalle guerre e dalle violenze - ha detto De Luca - abbiamo il dovere elementare della solidarietà e dell'accoglienza. Esiste però un punto limite oltre il quale non saremo più in grado, per ragioni  oggettive, di aiutare nessuno: i centri di accoglienza sono saturi e  non c'è più neanche un euro per pagare il personale impegnato in  queste strutture.

116 scafisti arrestati
- Intanto, a quanto si apprende, due delle persone sbarcate a Salerno dalla fregata Fasan sono state arrestate dalla polizia con l'accusa di essere degli scafisti. A Pozzallo, invece, nei primi 8 mesi del 2014 si sono registrati 116 arresti. Ad ogni sbarco, fanno sapere gli uomini della Squadra Mobile di Ragusa, corrispondono uno o più arresti per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Leggi tutto