Sla, Fiorello nomina Renzi: anche premier farà doccia gelata

1' di lettura

"Ok, obbedisco": il premier risponde su Twitter allo showman dopo l'invito a partecipare all'Ice Bucket Challenge, la secchiata d'acqua ghiacciata con cui i vip di tutto il mondo incoraggiano le donazioni per la ricerca sulla sclerosi laterale amiotrofica

“Ok, obbedisco”. Matteo Renzi farà la doccia gelata per la Sla. Ad annunciarlo è lo stesso premier che, su Twitter, accoglie l’invito di Fiorello a partecipare all’Ice Bucket Challenge: la secchiata d’acqua ghiacciata a cui vip di tutto il mondo si stanno sottoponendo per incoraggiare le donazioni a favore della ricerca sulla sclerosi laterale amiotrofica.

Il tweet di Renzi


La “nomina” di Fiorello



Fiorello non è l’unico vip italiano che ha “nominato” il premier. Hanno pensato a lui, tra gli altri, anche Tiziano Ferro e Lorenzo Jovanotti. E Francesco Facchinetti, a cui Renzi ha risposto con la promessa di farsi la doccia gelata “domani” (venerdì 22 agosto, ndr).
“Nel frattempo penso a chi nominare io”, ha aggiunto il presidente del Consiglio in uno dei suoi tweet. E il responsabile comunicazione del Pd, Francesco Nicodemo, ha lanciato l’hashtag #Renzinomina per raccogliere i suggerimenti sulle possibili nomination del premier.
Partita negli Usa, la campagna Ice Bucket Challenge pro Sla sta dilagando in tutto il mondo. Molti i personaggi, italiani e stranieri, che hanno già partecipato: tra questi Mark Zuckerberg, Bill Gates, Tim Cook, Laura Pausini, Lady Gaga, George Bush Jr, Mario Balotelli, Valentino Rossi, Gianluigi Buffon, Cristiano Ronaldo, Roberto Bolle. La gara di solidarietà, che ha già fatto raccogliere oltre 31 milioni di euro, prevede che ogni testimonial che si sottopone alla doccia fredda ne sfidi altri a fare lo stesso. Chi viene “nominato” ha 24 ore per rovesciarsi addosso un secchio di acqua gelata, altrimenti deve fare una donazione all'associazione. Chiaramente, è possibile fare entrambe le cose. Solo su Facebook oltre 28 milioni di persone hanno partecipato alla conversazione sull'Ice Bucket Challenge e sono stati condivisi oltre 24 milioni di video delle secchiate.

Ma intanto, mentre in tutto il mondo la gara continua, dagli Stati Uniti arriva la triste notizia della morte, a soli 27 anni, di Corey Griffin, ideatore dell'evento: una sorte spietata e beffarda ha voluto che l'acqua, al centro del suo gioco che sta spopolando la rete, fosse anche protagonista della sua tragica fine: il giovane, infatti, sarebbe stato vittima di un incidente durante un tuffo in una località turistica del Massachusetts.

Leggi tutto