Alfano: "Mare Nostrum è a termine. Poi toccherà all'Europa"

1' di lettura

Nel corso della tradizionale conferenza stampa di Ferragosto il ministro dell'Interno annuncia che l'operazione della Marina militare non sarà rinnovata dopo ottobre: "Deve subentrare Frontex". Intanto a Napoli è arrivata la nave con oltre 1000 migranti

Mare Nostrum, l'operazione della Marina militare nata lo scorso anno per fronteggiare l'emergenza dei barconi dei profughi, non sarà rinnovata alla fine del suo naturale mandato, a ottobre del 2014 e dovrà venire sostituita da un impegno diretto dell'Unione Europea. Ad affermarlo il ministro dell'Interno Angelino Alfano nel corso della tradizionale conferenza stampa di Ferragosto. "Mare nostrum non deve fare il suo secondo compleanno - ha affermato il responsabile del Viminale - si è rivelata decisiva per salvare migliaia di vite umane ma è un'operazione nata a termine (nell'ottobre del 2013, ndr)". "Mi impegnerò - ha poi aggiunto il ministro - che subentri Frontex, la responsabilità della frontiera del Mediterraneo è europea anche perché larga parte dei migranti non vogliono restare in Italia ma andare nei Paesi del nord Europa. Se così non sarà, il governo italiano dovrà prendere delle decisioni".

Alfano: "Italia è campione del mondo di accoglienza" - Alfano ha poi affermato che l'Italia "è campione del mondo per accoglienza e ringrazio tutti quelli che lavorano sulla trincea tragica del Mediterraneo". Il ministro ha ricordato che "dall'avvio dell'operazione Mare Nostrum, lo scorso 14 ottobre, sono state salvate oltre 70mila persone e non sappiamo quanti di loro sarebbero morti senza la nostra missione. Siamo orgogliosi di aver salvato vite". La linea, ha aggiunto, "è accogliere chi fugge da guerre e persecuzioni e far rispettare le leggi in Italia. Queste due cose vanno di pari passo". Alfano ha poi ribadito che "la responsabilità della frontiera del Mediterraneo deve essere europea, i migranti non vogliono venire in Italia ma in Europa e quindi Frontex deve subentrare a Mare nostrum".



Arrivata a Napoli nave con oltre 1000 migranti
- Il ministro ha inoltre comunicato che due migranti hanno perso la vita tra quelli soccorsi nelle ultime ore. Un giovane, in gravi condizioni, è stato prelevato con un elicottero ma non è stato possibile salvarlo, mentre un altro è morto a bordo della nave attesa a Reggio Calabria. Intanto al porto di Napoli è arrivata la nave della Marina Militare con a bordo 1004 profughi, che saranno identificati e successivamente smistati in diversi centri di accoglienza. Inizialmente la nave doveva sbarcare al porto di Salerno dove dal 19 luglio ad oggi ci sono stati già altri due sbarchi.

Leggi tutto