Conte ha detto sì, è il nuovo allenatore della Nazionale

1' di lettura

Accordo raggiunto tra l'ex tecnico della Juventus e la Federazione guidata dal neopresidente Carlo Tavecchio. Firmato un contratto biennale fino al 2016. Parte dell'ingaggio coperta con il sostegno degli sponsor

La nazionale italiana ha un nuovo allenatore. Antonio Conte ha detto sì. Il nuovo ct azzurro ha firmato un contratto biennale fino al 30 giugno 2016. Con qualche ora di anticipo sulla tabella di marcia -  l'annuncio era atteso per il 15 agosto - ecco che dunque è stato trovato l'accordo tra l'ex allenatore della Juventus e la Figc, guidata dal neopresidente Carlo  Tavecchio. L'allenatore dei tre scudetti ha ottenuto quanto voleva: sarà il primo a gestire l'Italia come un club.

Contratto fino al 30 giugno 2016 - A quanto si apprende, Conte avrebbe firmato un contratto biennale da oltre 3 milioni a stagione. La Federazione italiana giuoco calcio contribuirebbe con circa 1,6 milioni all'anno.La cifra rimanente, quasi 2 milioni a stagione, verrebbe garantita dalla Puma. 

Ingaggio con sostegno degli sponsor - All'ingaggio super, corrisponderà un ruolo che  andrà ben al di là della guida tecnica della Selezione. Conte sarà un manager azzurro a 360 gradi e si collocherà al vertice di una struttura che comprenderà anche le selezioni giovanili.

Il nuovo ct: "Contentissimo"
- Il nuovo ct si è detto "contentissimo" per la nuova avventura che l'attende alla guida della Nazionale. Conte, in barca con degli amici in Croazia, rientrerà in Italia nel week-end in tempo per la presentazione di martediì a Roma in cui spiegherà i motivi che l'hanno portato ad accettare l'incarico.

Leggi tutto