Maltempo, temporali al centro-nord. Allagamenti a Varese

1' di lettura

Acquazzoni e raffiche di vento sulle regioni settentrionali. Nuova esondazione del fiume Seveso a Milano. Frane nel Comasco. A Perugia crolla il tetto di un teatro. Allerta meteo anche in altre regioni. GUARDA LE PREVISIONI

L’estate tarda ancora ad arrivare sull’Italia. Violenti piogge, in alcuni casi con forte vento e grandine, si sono abbattute su alcune città del Nord anche nella giornata di oggi, martedì 29 luglio. E l’allerta meteo, nei prossimi giorni, si estende anche al Centro.

A Varese è esondato il lago - Le intense precipitazioni che stanno colpendo gran parte dell'Italia centro-settentrionale hanno causato forti disagi nel varesotto (GUARDA LE FOTO). Il lago di Varese è esondato tra Capolago e il lido della Schiranna e anche il fiume Olona è fuoriuscito dagli argini in alcuni tratti, tra Varese, Fagnano Olona e Gorla Maggiore. Strade chiuse e macchine intrappolate. In una scuola materna è crollato il muro esterno.
Frane, smottamenti e allagamenti anche nel Comasco a causa delle fortissime precipitazioni.

Perugia, crolla parte tetto teatro - Una parte del tetto del teatro Pavone, nel centro storico di Perugia, è crollata nel primo pomeriggio di oggi a causa del maltempo. Nessuno è rimasto ferito. Secondo le prime informazioni, il crollo è dovuto alle infiltrazioni di acqua piovana e sul tetto si è aperto un buco di circa tre metri quadrati secondo le prime informazioni del comando provinciale dei vigili.

A Milano esonda ancora il Seveso – A causa di un temporale che si è abbattuto nella notte tra lunedì e martedì su Milano, il fiume Seveso è esondato per la terza volta in tre settimane creando disagi nella zona nord della città (le reazioni dei residenti). Secondo quanto reso noto dal Comune, lo straripamento è avvenuto alle 4.50 e si è concluso dopo un'ora e mezza. L’esondazione era stata prevista e controllata dai tecnici. Intorno alle 7.20 tutte le strade sono state riaperte al traffico. Gli uomini dell'Amsa hanno lavorato per ripulire la zona, mentre sono state numerose le segnalazioni alla centrale dei vigili del fuoco per cantine allagate e rami caduti sulle strade del capoluogo lombardo e della Brianza.
Ma le piogge non hanno abbandonato il capoluogo lombardo, dove nel pomeriggio di martedì si sono registrati nuovi acquazzoni.

Allerta in varie parti d’Italia - Il maltempo, però, secondo le previsioni si abbatterà nelle prossime ore in diverse zone d’Italia. Una perturbazione atlantica, ha spiegato la protezione civile emettendo un avviso di condizioni meteorologiche avverse, ha fatto ingresso lunedì “sulle regioni settentrionali, con rovesci e temporali anche di forte intensità. Da martedì i fenomeni (rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento) interesseranno anche buona parte del centro". La Regione Toscana ha emesso un'allerta meteo valida fino alle 8 di mercoledì. Avvisi di criticità sono stati emessi anche da Lombardia, Veneto, Friuli Vezia Giulia, Umbria, Marche, Lazio, Liguria, Abruzzo, Sardegna. La protezione civile di Roma parla di possibili temporali e conseguenti disagi dalla mattina di martedì per le successive 24-36 ore.

Leggi tutto