La Concordia verso Genova: arriverà all'alba di domenica

1' di lettura

Il relitto della nave, in viaggio dal Giglio al porto ligure, ha percorso i 2/3 del cammino che dovrebbe concludersi all'alba del 27 luglio. Atteso anche Renzi. Intanto, si sono concluse con esito negativo le ricerche del disperso. FOTO - VIDEO

“Dovremmo essere nel pomeriggio di sabato in prossimità di Genova”. Lo ha detto a Sky TG24 l'ammiraglio Stefano Tortora, il consulente del commissario Franco Gabrielli. Un arrivo in anticipo, quello della Concordia che ha percorso circa 2/3 del cammino dall’Isola del Giglio al porto ligure (FOTO). La nave è molto sensibile alle correnti, “ne abbiamo trovata una di mezzo nodo che puntava verso Nord e ha agevolato il cammino del convoglio” ha spiegato Tortora.
Le manovre ci saranno però nelle prime ore di domenica mattina perché c'è bisogno di luce per l'intera operazione di attracco, della durata di circa cinque ore. A Genova ci sarà anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi, come conferma al termine di un vertice il vice prefetto reggente Paolo D'Attilio.

Lupi: "E' l'immagine dell'Italia che si rialza" - A Genova, il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi, a margine di una visita ai cantieri propedeutici alla realizzazione del terzo valico, ha osservato: "La Concordia era il simbolo nel mondo di ciò che non si deve fare. Oggi, pur non dimenticando la tragedia e i morti, è l'immagine dell'Italia che si rialza". E ha aggiunto: "Un anno fa questi lavori erano fermi, ora si sta andando avanti. Genova, con l'arrivo della Concordia e i lavori per il terzo valico, dimostra quanto l'Italia può fare”.
Via Twitter arriva anche il commento del ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti.


Concluse senza esito le ricerche del disperso - Intanto, si sono concluse con esito negativo all'Isola del Giglio le ricerche del corpo di Russel Rebello, l'ultimo disperso delle 32 vittime del naufragio della Costa Concordia. Non resta quindi che attendere l'ispezione del relitto quando verrà portato in galleggiamento nel bacino di Genova. Le cinque squadre di sommozzatori dei vigili del fuoco e della guardia costiera hanno ispezionato per otto ore la porzione di fondale dove prima era adagiato il relitto. Russel Rebello è l'unica delle trentadue vittime che ancora manca all'appello.

Leggi tutto