Presunti favori alla camorra, in carcere Alfonso Papa

1' di lettura

Nuovo arresto per l'ex parlamentare del Pdl. L'inchiesta della procura di Napoli, che ha fatto finire ai domiciliari anche il padre, Giovanni Papa, è relativa a presunti favori in cambio di denaro

Torna in carcere l'ex parlamentare del Pdl Alfonso Papa. I militari del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un'ordinanza emessa dal gip di Napoli applicativa della custodia cautelare in carcere per Alfonso Papa e ai domiciliari per Giovanni Papa, padre dell'ex parlamentare.

Presunti favori alla camorra - Ad entrambi sono contestate più condotte di concussione per induzione, ora  "indebita induzione a corrispondere denaro e altre utilità", realizzate con riferimenti agli imprenditori Angelo e Roberto Grillo, operanti nel settore dei servizi di pulizia e arrestati nelle scorse settimane.

Interdittiva antimafia della prefettura di Caserta - I Grillo "erano titolari di una società destinataria, all'epoca dei fatti, di interdittiva antimafia adottata dalla  Prefettura di Caserta - ricorda il procuratore aggiunto Alfonso  D'Avino - per gli accertati rapporti tra la famiglia Grillo e soggetti appartenenti e comunque contigui al clan camorristico Balforte di Marcianise".

Leggi tutto