Costa Concordia, la nave lascerà il Giglio mercoledì

1' di lettura

Slitta la rimozione del relitto, che sarà trainato a Genova dove sarà demolito. Gabrielli: "Necessarie 24 ore in più per programmare l'attività di partenza". L'ad Michael Thamm: "Siamo certi di arrivare nel capoluogo ligure domenica". FOTO e VIDEO

Ancora un rinvio per la rimozione della Costa Concordia (lo specialefoto - video). La nave partirà dall'Isola del Giglio mercoledì 23 e sarà diretta a Genova. Lo slittamento, ha precisato in conferenza stampa il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli, "è stato deciso non perché nelle prossime ore la realizzazione degli interventi non possa concludersi" ma perché ulteriori 24 ore, "ci garantiscono il tempo necessario per programmare le attività, per non decidere all'ultimo momento". VIDEO

Gabrielli: la partenza slitta a mercoledì - Quanto alle condizioni meteo-marine che si incontreranno nei prossimi giorni lungo la traversata "con tutta l'incertezza delle previsioni a lungo termine - ha spiegato Gabrielli - i modelli matematici ci dicono che da mercoledì a domenica ci sarà una 'finestra' favorevole" per il trasferimento. Mostra ottimismo anche l'ad di Costa Crociere, Michael Thamm, che afferma di essere certo "di arrivare a Genova domenica".

Concordia: emersa di oltre 11 metri, ne restano circa 2 e mezzo - Intanto, i tecnici continuano a lavorare per completare il rigalleggiamento della Concordia. La nave è emersa di oltre 11 metri, ne restano ancora 2 e mezzo per raggiungere il pescaggio finale. Il cassone S4 ha quasi raggiunto la sua posizione, mentre restano da abbassare i cassoni S5 e S14. Il relitto della nave da crociera di Costa - controllata da Carnival  - sarà trainato a Genova, dove avrà luogo la demolizione. Nel naufragio della nave davanti al Giglio, nel gennaio 2012, persero la vita 32 persone. A queste se ne deve aggiungere un'altra, la 33esima; si tratta del sub di 41 anni morto il primo febbraio mentre lavorava a una decina di metri di profondità, sotto la Concordia.

L'ad Thamm chiarisce parole sul Pil - Nel corso della conferenza stampa al Giglio per annunciare lo slittamento della rimozione della nave, l'ad di Costa Crociere Thamm è tornato anche sulle sue parole sul contributo al Pil dell'operazione giudicate da qualcuno inopportune. "Ho solo risposto a una domanda - ha spiegato - non dimenticheremo mai le vittime". (VIDEO)

Leggi tutto