Yara, Bossetti chiede di essere interrogato dai pm

1' di lettura

"Voglio dimostrare la mia innocenza" avrebbe detto il muratore. Martedì, per la prima volta, parlerà col magistrato. In due occasioni si è avvalso della facoltà di non rispondere. Ha incontrato il gip solo per la convalida del fermo. VIDEO

Massimo Bossetti, il muratore in carcere dal 16 giugno per l'omicidio di Yara Gambirasio, ha chiesto di essere interrogato dal pm. Accadrà martedì 8 giugno. L'uomo decide così per la prima volta di rompere il silenzio. Sino ad ora, infatti, non ha mai incontrato il magistrato inquirente: per ben due volte ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere e si è confrontato con il gip solo in occasione della convalida del fermo in carcere.

Bossetti intende dimostrare la sua innocenza -  Al suo legale Bossetti è apparso provato dopo i 20 giorni di cella in isolamento, ma intenzionato a ribadire la sua estraneità ai fatti: "Voglio dimostrare la mia innocenza" avrebbe detto ai suoi avvocati. Anche se contro di lui la procura di Bergamo ha in mano l'elemento del dna: il suo profilo genetico è risultato del tutto compatibile con le tracce di materiale organico rinvenute sugli indumenti di Yara. Resta invece da chiarire a chi appartengano i peli che gli stessi esperti scientifici impegnati nelle indagini hanno rilevato sugli stessi abiti della tredicenne quando il suo corpo senza vita venne ritrovato, il 26 febbraio 2011, nel campo di via Bedeschi a Chignolo d'Isola. (LA FOTOSTORIA - LE TAPPE DELLA VICENDA: VIDEO - LE IMMAGINI - I VIDEO).

I nodi investigativi - Secondo alcune fonti, sarebbe emerso che l'esito degli accertamenti e dei confronti disposti dalla procura di Bergamo dopo l'arresto di Bossetti proprio su quei residui organici avrebbe dato esito negativo: i peli non sarebbero dunque del muratore di Mapello, come riporterà la relazione completa su questo versante delle indagini scientifiche che sarà consegnata entro fine luglio alla stessa procura di Bergamo. A chi appartengono allora? E' l'interrogativo al quale gli inquirenti stanno cercando di dare una risposta.

Leggi tutto