Milano, uccide un uomo e ne ferisce altri due: arrestato

1' di lettura

Triplice accoltellamento a Cinisello Balsamo e nella vicina Sesto San Giovanni. Il presunto aggressore, che potrebbe aver colpito le tre vittime a caso, avrebbe dei precedenti. I due feriti sono in gravi condizioni

Un morto e due feriti gravi, tutti e tre colpiti da arma da taglio, nel Milanese (foto). Per il triplice accoltellamento è stato arrestato dopo un lungo interrogatorio un uomo di 34 anni. Dalle prime notizie sembra che i tre siano stati colpiti a caso, senza cioè un motivo preciso. L'arma da taglio sarebbe comunque la stessa e tra le tre vittime non sembra ci sia alcun legame.
L'uomo arrestato dalla polizia perché sospettato di essere l’autore dell’aggressione sarebbe un italiano con dei precedenti per spaccio e uno per furto risalente al 1998. E' stato fermato sul ponte di Bresso in stato confusionale e seminudo ma non aveva con sé alcuna arma. Sulla fiancata della sua auto sarebbero state trovate però delle tracce di sangue.

La prima aggressione si sarebbe verificata intorno alle 14:30 nel Parco Nord di Cinisello Balsamo (MAPPA) dove è stato trovato un uomo, ferito da una coltellata e ricoverato in codice rosso all'ospedale di Niguarda. Circa un'ora dopo, nella vicina Sesto San Giovanni, in viale Gramsci (MAPPA), è stato soccorso un altro uomo, anche lui ferito da arma da taglio, e ricoverato in codice rosso all'ospedale San Gerardo di Monza.

All'interno di una autorimessa di via de Amicis, ancora a Cinisello (MAPPA), è stato invece trovato il terzo accoltellato, morto pochi minuti dopo l'aggressione. Sugli episodi sta indagando la Polizia che non esclude un possibile collegamento vista la vicinanza dei luoghi in cui sono state trovate le vittime.

L'evento ha riportato alla mente gli omicidi a colpi di piccone compiuti l'11 maggio 2013 a Milano da Adam Kabobo, il ghanese condannato a 20 anni.

Leggi tutto