Sbarchi in Sicilia, 5mila migranti in 72 ore

1' di lettura

Proseguono senza sosta i soccorsi ai barconi. I Centri di accoglienza sono al collasso. A Pozzallo nel 2014 sono approdate oltre 11 mila persone. Onu: "Non lasciare l'Italia da sola". A Taranto sbarcate altre 1.300 persone

Oltre 500 profughi a Palermo, 227 a Pozzallo, 250 a Porto Empedocle. Sono gli ultimi numeri della nuova ondata di sbarchi verso le coste siciliane da parte di profughi in fuga da guerre e persecuzioni.

Onu: Italia non può essere lasciata sola - Nelle ultime 72 ore sono state soccorse circa 5mila persone e l'Onu avverte: "La questione degli immigrati nel Mediterraneo non è un problema che l'Italia può  affrontare da sola" "L'Italia sopporta un peso molto grosso - spiega un portavoce - ma è solo un punto di entrata" dal Nord Africa e dal Medio Oriente. Per questo "non può esserci solo una risposta nazionale, ma serve una risposta internazionale".

250 migranti a Porto Empedocle - I centri di accoglienza siciliani peraltro sono al collasso, come ha denunciato nei giorni scorsi a Sky TG24 anche il sindaco di Porto Empedocle, dove nella mattina del 9 giugno, 250 immigrati sono arrivati dopo essere stati salvati e trasbordati dalla nave cisterna "Maersk Rhode Island".



A Palermo nave con 529 profughi - I 529 profughi arrivati a Palermo con il mercantile panamense City of Sidon saranno invece ospitati anche in alcune parrocchie messe a disposizione dalla Curia arcivescovile, oltre che nei locali della Caritas diocesana. I Centri di accoglienza non hanno infatti posti sufficienti per accogliere tutti. Tra le parrocchie che dovrebbero ospitare i migranti anche quella di San Gaetano a Brancaccio, dove operò Don Pino Puglisi.

300 migranti a Taranto - E proprio per evitare di far collassare l'isola, sono stati trasportati al porto mercantile di Taranto dalla nave Etnea i circa 1.300 migranti tratti in salvo l'8 giugno nel Mar Mediterraneo nell'ambito dell'operazione 'Mare nostrum'. Sono quasi tutti profughi siriani e sudanesi, tra cui un centinaio di donne e una decina di neonati.

A Pozzallo 11 mila migranti nel 2014 -
Sulla banchina del porto di Pozzallo, a bordo di un mercantile, sono infine arrivati altri 227 migranti dopo gli oltre 100 approdati domenica 8 giugno tra i quali c'erano anche tre vittime della traversata in mare.

Guarda il video dell'incidente costato la vita ai migranti



Le vittime erano annegate in seguito alla collisione tra il mercantile e il gommone che trasportava i migranti. I profughi sbarcati domenica sono stati trasferiti al centro di prima accoglienza di Pozzallo che ospita attualmente circa 400 persone. 
E con l'ultimo sbarco, il  numero degli arrivi nel porto di Pozzallo (Ragusa), ha superato il tetto delle 11 mila presenze. Si tratta di più del doppio rispetto al dato complessivo dell'intero 2013.

Leggi tutto