Napoli, trovato cadavere impiccato in una scuola

1' di lettura

All'apertura dell'istituto per le attività amministrative è stato trovato il corpo di un uomo con le mani legate. Un'addetta alla segreteria: "Siamo tutti sotto choc". Si tratterebbe di un suicidio

Il cadavere di un uomo impiccato è stato trovato questa mattina, martedì 22 aprile in una scuola media, la "Cesare Pavese", a Napoli in via Fontana, quartiere Arenella. Ad allertare la polizia una chiamata anonima al 113. L'uomo era legato con una corda fissata a una scala antincendio nel cortile.

L'istituto comprensivo statale "Cesare Pavese" era regolarmente aperto solo per le attività amministrative. La ripresa delle lezioni dopo le vacanze pasquali è in programma domani, in base al calendario scolastico regionale. Una addetta alla segreteria, che risponde al telefono, non intende commentare il ritrovamento del cadavere impiccato: "Siamo tutti sotto choc e non è il caso di aggiungere altro". L'istituto comprende una sezione per l'infanzia, la scuola primaria e quella secondaria.

Contrariamente a quanto ipotizzato in un primo momento, gli inquirenti sarebbero orientati sulla pista del suicidio. L' uomo, di 45 anni di età, era un tossicodipendente.  Le mani dell'uomo erano legate, ma, secondo quanto si è appreso, con fascette elastiche, che possono dunque stringersi ai polsi autonomamente.

Leggi tutto