Uccisa a coltellate nel Comasco: è caccia al killer

1' di lettura

Una donna di 35 anni è stata aggredita nel sottopassaggio dei binari della stazione ferroviaria di Mozzate. I carabinieri sono alla ricerca di un giovane, probabilmente italiano. La matrice dell'aggressione potrebbe essere passionale

E' stata aggredita alle spalle con numerose coltellate. Nonostante i soccorsi immediati è morta dissanguata. E' successo nella tarda serata di ieri, sabato 1 marzo, alla stazione delle Ferrovie Nord di Mozzate, nel comasco. La vittima aveva 35 anni. Sul caso indagano i carabinieri di Cantù.

E' caccia a un giovane - Secondo le prime ricostruzioni, a colpire la donna uccisa alla stazione potrebbe essere stato un giovane probabilmente italiano. La vittima, residente a Mozzate, era appena scesa dal treno proveniente da Milano e stava scendendo nel sottopassaggio quando è stata aggredita da un uomo, che l'ha colpita alle spalle. L'aggressore è poi fuggito. Secondo gli inquirenti, la dinamica non lascia pensare a un'aggressione a scopo di rapina, la matrice del delitto potrebbe quindi essere passionale.

Leggi tutto