Palermo, sequestrata discarica abusiva sopra falda acquifera

1' di lettura

A poche centinaia di metri dalle abitazioni venivano abbandonati rifiuti anche tossici, come mercurio, amianto e la carcassa di un cavallo. Il gip ha emesso misure cautelari per quatto persone. IL VIDEO

Hanno realizzato una discarica non autorizzata nel quartiere Falsomiele a Palermo a poche centinaia di metri dalle abitazioni, priva di qualsiasi protezione per il terreno. Con questa accusa i carabinieri hanno eseguito quattro misure cautelari emesse dal gip su richiesta dalla direzione distrettuale antimafia.

I provvedimenti sono stati applicati nei confronti di Salvatore Ribaudo, 53 anni, e del figlio Claudio, 25 anni, che sono finiti in carcere. Agli arresti domiciliari Francesco Ginex, 46 anni mentre a Veronica Ribaudo, 29 anni, è stato imposto il divieto di dimora.

Agli indagati sono contestati anche la gestione abusiva, il deposito e l'abbandono incontrollato di rifiuti, pericolosi e non, tra cui amianto, mercurio ed anche una carcassa di cavallo, interrati sopra una falda acquifera che rifornisce i pozzi dei vicini terreni agricoli. Nel corso dell'operazione sono stati sequestrati beni aziendali per circa un milione di euro.

Ascolta le intercettazioni:




Leggi tutto