Concordia, sub muore mentre lavora a rimozione del relitto

1' di lettura

Un sommozzatore spagnolo ha perso la vita mentre lavorava per l'installazione dei cassoni sul lato di dritta della nave. Il sindaco dell'isola del Giglio: "Dispiacere e dolore da parte di tutti noi"

Un sommozzatore spagnolo è morto mentre stava lavorando sotto il relitto della Costa Concordia all'Isola del Giglio (lo speciale). L'incidente è avvenuto nel pomeriggio di sabato 1 febbraio nell'area del cantiere.
Secondo una prima ricostruzione pare che il sub sia rimasto incastrato tra le lamiere mentre era impegnato in un'immersione dedicata a operazioni preliminari all'installazione dei cassoni sul lato di dritta della nave che dovranno riportare la Concordia in galleggiamento.
Il subacqueo è stato immediatamente soccorso dallo staff medico e paramedico del cantiere e successivamente dal personale del 118, ma la situazione è apparsa subito grave. Un elicottero del 118 ha recuperato la salma, poi trasferita in un ospedale.

Il sindaco del Giglio: "Dolore per la morte" - "Siamo estremamente dispiaciuti e addolorati nell'aver appreso questa notizia che rende ancora più dolorosa una vicenda in cui tutti siamo impegnati, per le nostre rispettive competenze, a vedere risolta quanto prima. Questa tragedia ha strappato ancora una volta una vita umana. Alla famiglia della povera vittima il cordoglio di tutta la comunità gigliese", ha commentato il sindaco dell'isola del Giglio Sergio Ortelli.

Leggi tutto