Istat, nel 2012 l'immigrazione è calata del 9,1%

1' di lettura

Diminuisce il numero di ingressi in Italia, cresce invece la quota di residenti che decidono di espatriare. Tra questi ci sono oltre 50mila under 25. Tra le mete preferite degli italiani c’è la Germania e il Regno Unito. INFOGRAFICA

di Nicola Bruno

Cresce l’emigrazione, diminuisce l’immigrazione. E’ questo il dato principale che emerge dai dati Istat 2012 sui flussi migratori della popolazione residente. Il rapporto rilasciato fornisce cifre interessanti sulla tipologia e la provenienza degli immigrati: nel corso del 2012 sono continuati ad arrivare molti cittadini rumeni (la comunità in assoluto più rappresentata con più di 80.000 ingressi), cinesi e marocchini, ma in termini percentuali i flussi maggiori sono quelli dai paesi africani con situazioni di conflitto: Mali, Niger, Sudan.

Sul fronte dell’emigrazione, si conferma il dato per cui sempre più giovani decidono di abbandonare il nostro paese. Nel corso del 2012 sono stati oltre 50.000, di cui più di uno su quattro è anche laureato. La meta preferita degli under 25 resta la Germania, seguita da Regno Unito e Svizzera.

Clicca qui per vedere l’INFOGRAFICA completa




Leggi tutto