Schumacher, la portavoce: “Le condizioni restano stabili”

1' di lettura

Sabine Kehm ha reso noto che il sette volte campione del mondo di Formula 1, gravemente ferito dopo una caduta sugli sci, ha passato una notte tranquilla. “Non ci sono stati peggioramenti, sul futuro non ci si può però ancora sbilanciare”

Sono "stabili" le condizioni di Michael Schumacher. Lo ha reso noto, in un incontro con i giornalisti, Sabine Kehm, la portavoce del sette volte campione del mondo di Formula 1 gravemente ferito in un incidente sugli sci. "Ha passato una notte tranquilla, non ci sono stati peggioramenti". E ha aggiunto "Schumacher è stato monitorato tutta la notte e il fatto che la pressione intracranica non sia aumentata è positivo. Le sue condizioni restano però critiche e sul futuro non ci si può ancora sbilanciare".

Per Schumacher è il terzo giorno in ospedale. Il sette volte campione del mondo è stato ricoverato domenica nel Centro ospedaliero Universitario di Grenoble, trasportato in elicottero da una struttura di Moutiers, in Savoia, dopo il terribile incidente sulle nevi di Maribel, dove si trovava con il figlio quattordicenne. Nella caduta, Schumacher ha battuto la testa contro una roccia, riportando più ematomi al cervello, nonostante indossasse il casco. Alcuni sono stati tolti nei due interventi a cui è stato sottoposto, altri sono controllati in quanto non accessibili. Accanto al campionissimo di Formula 1 ci sono sempre la moglie Corinne, i figli e il fratello Ralf, anche lui ex pilota di Formula 1.

Leggi tutto