Milano, scontri tra tifosi: sei feriti e sei arresti

1' di lettura

A poche ore dalla partita di Champions League tra Milan e Ajax, alcuni supporter olandesi sono stati accoltellati. Tre sono in gravi condizioni. Anche un ambulante italiano coinvolto nei tafferugli

Giornata di passione quella di mercoledì 11 a Milano per la partita Milan-Ajax per l'accesso agli ottavi della Champions: la città è stata "attaccata" dalla mattina alla sera da centinaia di ultras olandesi, in gran parte ubriachi, che hanno invaso il centro con un bilancio, ancora provvisorio, di 6 feriti fra cui 3 orange - accoltellati da frange di ultrà milanisti e tutti in serie condizioni - e un ambulante aggredito perché si trovava lì anche lui, in piazzale Lotto non lontano dallo stadio Meazza.

Ma la guerriglia urbana è iniziata fin dalla mattina e ha fatto incrociare i teppisti pseudo-tifosi con il movimento dei Forconi. E subito è stata violenza quando, verso le 12, una trentina di loro, scesa da un pullman, se l'è presa con gli attivisti che stavano bloccando il traffico nel centro di Milano. Ne è nato un tafferuglio - insulti, lancio di bottiglie, botte - interrotto dall'intervento della polizia in tenuta antisommossa in piazzale Loreto. Al termine i supporter dell'Ajax sono riusciti a risalire sul mezzo e ad andarsene ma una decina di loro sono stati rintracciati dalle Volanti, vicino allo stadio, che li hanno identificati.

La guerriglia urbana è continuata tutto il pomeriggio: almeno 500 ultras si sono aggirati per le vie del centro causando momenti di paura e continui tafferugli con le forze dell'ordine e costringendo molti negozi ad abbassare le serrande. Gli olandesi hanno anche tentato di fare irruzione nel Milan Point in piazza San Fedele, poi ne hanno combinate di tutti colori. I violenti, sempre pronti a lanciare lattine e bottiglie contro negozi e passanti, si sono mossi tra piazza Principessa Clotilde, di fronte all'ospedale Fatebenefratelli, la Stazione Centrale e la zona Duomo.

Molti i momenti di 'contatto' con polizia e carabinieri in tenuta antisommossa che spesso si sono interposti o hanno attuato cariche di alleggerimento per indirizzare i grupponi di sbandati verso le metropolitane con l'obiettivo di incanalarli in direzione della fermata di Lotto, dove sono partoni i pullman scortati per gli ospiti della partita. Proprio in piazzale Lotto si è però verificato l'episodio più grave con l'accoltellamento di tre tifosi. Da quanto si è appreso un olandese e' stato operato per un fendente all'addome e un altro a una gamba.

Per non farsi mancare nulla negli incidenti pre-partita ci sono anche tre ultras dell'Ajax arrestati per una tentata rapina durante l'afflusso al Meazza. Sono stati bloccati dagli agenti mentre, ubriachi, cercavano di rapinare uno dei 'baracchini' di commercianti ambulanti. Hanno opposto resistenza e quindi dovranno rispondere anche di questo reato.

Leggi tutto