Maltempo: gelo al Nord, temporali al Sud. Neve a Milano

1' di lettura

Nuova allerta meteo sull'Italia. Oggi scuole chiuse in molte località della Calabria, in Basilicata elevata criticità per i fiumi. Primi fiocchi bianchi nel capoluogo lombardo

Una nuova severa ondata di maltempo, con gelo al Nord e forti nubifragi al Sud, in particolare sulle Regioni delle coste Ioniche, sta attraversando il Paese e continuerà anche all'inizio della prossima settimana.

Tra sabato e domenica un nuovo ciclone mediterraneo, simile a quello che ha causato l'alluvione in Sardegna, causa piogge e temporali al Sud e sulle Isole, anche violenti e a carattere di nubifragio. Alle piogge si aggiungono forti venti, con raffiche fino a oltre 80-90 chilometri e possibili violente mareggiate, specie sulle coste ioniche e adriatiche. La Calabria, la Campania, la Sicilia ma anche la Puglia e la Basilicata le regioni maggiormente colpite dal maltempo e a Crotone il sindaco, sulla base dell'allerta meteo lanciata dalla protezione civile regionale, ha disposto per sabato 30 novembre la chiusura della scuole.

Domenica 1 dicembre verrà raggiunto l'apice del maltempo con le precipitazioni che si spingeranno ad interessare anche Molise, Abruzzo e Sardegna meridionale.Non dovrebbero invece esserci situazioni di particolare criticità al Nord. Sabato una velocissima perturbazione, piuttosto debole e in arrivo dal Nord Europa, porta neve a bassa quota al Nordovest, fino in pianura in Piemonte e nell'entroterra Ligure di Ponente (in particolare nel savonese). Primi fiocchi bianchi a Milano.

Il maltempo non si placherà all'inizio della prossima settimana, con l'arrivo di una nuova perturbazione che porterà ancora altre piogge al Centrosud. Ma una buona notizia arriva sul fronte delle temperature: aumenteranno le massime di 3-4 gradi.

Leggi tutto