Sardegna, ecco chi sono le vittime del maltempo

1' di lettura

Francesco Mazzoccu, 37 anni, e il figlio sono stati travolti dall’acqua mentre erano in macchina. Hanno tentato di mettersi in salvo su un muro che è crollato. Innocenzo Giagoni, invece, è sopravvissuto ma ha visto morire la moglie e la figlia. LE STORIE

“Mi chiedeva aiuto insieme a un bambino di 3 anni. Ho cercato in tutti i modi di aiutarli”. Ma non ce l’hanno fatta. Pietro Mariano, un testimone dell’alluvione di Olbia, racconta a SkyTG24 i tentativi per soccorrere Francesco Mazzoccu, 37 anni, e il figlio Enrico. Due delle 16 vittime dell’ondata di maltempo che ha colpito la Sardegna il 18 novembre (VIDEO - FOTO - LA CRONACA DELLA GIORNATA). L’uomo, un operaio di Olbia, era andato a prendere il piccolo all’asilo per portarlo a casa, al sicuro. Ma la loro auto, quando erano arrivati quasi alla loro abitazione, è stata travolta dall’acqua di un torrente. Hanno tentato di mettersi in salvo su un muro di recinzione. I parenti gli hanno lanciato delle corde. Ma il muro è crollato. Francesco ed Enrico sono morti travolti dall’acqua. Vittime del maltempo.

Innocenzo Giagoni è riuscito invece a salvarsi ma ha visto l'auto sulla quale viaggiavano la moglie Patrizia Corona (42 anni) e la figlia Morgana (di due anni) travolta da un'ondata di piena. L’uomo ha tentato di soccorrerle gettandosi in un mare di fango e acqua. Inutilmente. Ad Arzachena è stata sterminata un’intera famiglia: Isael Passoni di 42 anni, la moglie Cleide di 41 e i figli Weriston e Laine Kellen, rispettivamente di 20 e 16 anni, sono morti nello scantinato dove vivevano.

Tre delle 16 vittime sono state causate dal crollo di un argine sulla Provinciale 38 tra Olbia e Tempio, in località Monte Pino. Si tratta di Bruno Fiore, 68 anni, della moglie Sebastiana Brundu, di 61, e della consuocera Maria Loriga, di 54 anni. Una donna di 83 anni, Anna Ragnedda, è morta nella sua abitazione in via Lazio. Un'altra donna, Maria Massa, di 88 anni, è deceduta nel suo appartamento di via Romania, sembra per essere caduta dal balcone: il suo corpo è stato trovato in un canale.

Luca Tanzi, un poliziotto di 44 anni assistente capo della Squadra mobile di Nuoro, è morto dopo esser finito fuori strada sulla statale Oliena-Dorgali mentre scortava un'ambulanza. Tra le vittime anche una donna di 87 anni, Giuseppina Franco, costretta su una sedia a rotelle nella sua casa allagata a Torpè, sembra per un attacco di cuore. Un’altra donna, Vannina Figus, 64 anni, è stata trovata morta nella sua casa allagata a Uras. A Onanì un allevatore di 61 anni, Giovanni Farrè, è stato trascinato via dalla corrente mentre stava custodendo del bestiame. Il corpo non è stato ancora trovato.

Storie di morte, ma anche di eroi. Ad Olbia una ragazza tedesca, Martina Feick, ha attraversato la strada a nuoto per salvare l'anziana vicina e il suo cane, portandoli in braccio in salvo nella sua abitazione.

Leggi tutto