Razzismo, operazione “Stormfront II”: 35 perquisizioni

1' di lettura

Le persone identificate avrebbero scritto su un nuovo forum nazista sulla scia di quello in passato oscurato. Sul sito insulti anche allo scrittore Roberto Saviano e al sindaco di Lampedusa. Diffuso in Rete dal gruppo un video antisemita

La polizia di Roma sta eseguendo 35 perquisizioni nei confronti di altrettante persone in tutta Italia, per identificare nuovi componenti e autori di un nuovo forum nazista sulla scia di “Stormfront”, il sito già in passato oscurato. Si tratta di persone residenti in 22 diverse province italiane, tra cui Roma e Milano, accusate della diffusione sulla rete di idee fondate sull'odio razziale ed etnico e di incitamento a commettere atti di discriminazione e di violenza per motivi razziali ed etnici. L’indagine segue l'operazione “Stormfront” direttamente culminata nel novembre 2012 con l'arresto di 4 persone, poi condannate a pene che variano dai 3 anni a 2 anni e sei mesi di reclusione.

Diffuso dal gruppo video antisemita - L'attività investigativa della polizia è stata anche incentrata sull'identificazione degli autori della diffusione di un filmato su internet denominato 'Il nemico occulto. Un documentario sulla questione ebraica' realizzato da utenti della sezione italiana del forum Stormfront. Il video ha contenuto antisemita e riproduce immagini che accusano gli ebrei della crisi economica mondiale, indicando alcuni di loro come titolari di ruoli di apicali all'interno di banche ed altre istituzioni. Le indagini sono state condotte dalla polizia postale e dalla Digos di Roma.

Sul sito insulti a Saviano e al sindaco di Lampedusa - Tra le persone prese di mira sul sito nazista Stormfront c'erano il sindaco di Lampedusa, Giuseppina Maria Nicolini, lo scrittore Roberto Saviano e l'assessore alle politiche culturali di un Municipio romano Carla Di Veroli. Contro di loro c'erano alcuni post sul forum che istigano all'odio e alla violenza per motivi razziali, etnici nazionali diffamatori.

Leggi tutto