Maltempo, una nuova perturbazione in arrivo sull'Italia

1' di lettura

In Veneto la Protezione civile ha dichiarato lo stato di attenzione per rischio idrogeologico nel territorio del Basso Brenta-Bacchiglione. Peggioramento anche su Nord Ovest e Sardegna. E dalla prossima settimana ancora pioggia su tutta la penisola

L’Italia è entrata nell’autunno. Dopo l’ondata di maltempo degli ultimi giorni, le previsioni (GUARDA IL METEO) prevedono per i prossimi giorni un nuovo vortice depressionario in arrivo sulla nostra penisola.
Nella giornata di giovedì 14 novembre, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha dichiarato per rischio idrogeologico lo stato di attenzione nel territorio del Basso Brenta-Bacchiglione, che interessa le province di Padova, Vicenza, Verona, Venezia e Treviso.
Dal pomeriggio sono previste precipitazioni sparse a partire dai settori montani e pedemontani, via via più diffuse in serata e in estensione alla pianura; per domani, venerdì 15 novembrem, invece, sono previste precipitazioni diffuse e persistenti con fenomeni anche a carattere di rovescio (o occasionale temporale in pianura) e quantitativi localmente abbondanti. Limite della neve in sensibile abbassamento dalla serata/notte di giovedì 14 fino a circa 1000/1300m (localmente più basso sulle Dolomiti); dalle ore centrali di venerdì 15 limite in rialzo.

Nuova perturbazione in arrivo - Per quanto riguarda il resto d’Italia, in queste ore, mentre ancora i rovesci interessano Puglia, Basilicata e Calabria, è in corso un peggioramento su nordovest e Sardegna, in estensione in serata a tutto il Nord, con maltempo prima su Alpi, Piemonte e Lombardia, poi sul nordest.
Le previsioni sembrano non portare miglioramenti. Dopo una breve tregua nella giornata di domenica, una nuova perturbazione arriverà sull’Italia e porterà piogge su tutta la penisola per i primi giorni della settimana. Le piogge caratterizzeranno tutta la seconda metà del mese di novembre.

Aiuti a famiglie e imprese di Marche e Abruzzo - Intanto Banca dell'Adriatico ha stanziato un plafond di 20 milioni di euro per finanziamenti a condizioni particolari destinati alle imprese, agli agricoltori, ai piccoli artigiani e commercianti e alle famiglie marchigiane e abruzzesi che hanno subito danni a causa degli eventi alluvionali dei giorni scorsi. Il plafond è destinato a finanziamenti a medio lungo termine per il ripristino di strutture danneggiate e di beni materiali.

Leggi tutto