Arrestato Gabriele Paolini, il disturbatore televisivo

1' di lettura

I carabinieri hanno fermato il 39enne con l'accusa di induzione alla prostituzione minorile. Avrebbe pagato due ragazzi minorenni per fare sesso con lui. Gli inquirenti al lavoro per capire se ci sono altre persone coinvolte

Gabriele Paolini, 39 anni, il 'disturbatore televisivo' più conosciuto d'Italia è stato arrestato dai carabinieri di Roma con l'accusa di induzione alla prostituzione minorile e produzione di materiale pedopornografico. E' accusato di aver pagato ragazzi minorenni per fare sesso con lui. Le indagini che hanno portato all'arresto sono scattate in seguito a una denuncia presentata dai  titolari di un laboratorio fotografico di Riccione le indagini che hanno portato all'arresto di Gabriele Paolini.

La segnalazione di un laboratorio fotografico
- A  insospettire i titolari del laboratorio, alcuni file inviati per via telematica da un punto vendita di Roma per essere stampati. Quei file, spiegano gli investigatori, ritraevano scene di sesso tra Paolini e alcuni ragazzi che sembravano minorenni. A quel punto, i carabinieri di Riccione hanno informato i colleghi del Nucleo Investigativo di via in Selci che hanno avviato approfondimenti sulla vicenda. Secondo quanto si è appreso Gabriele Paolini era solito prendere contatto via internet con i ragazzi che poi convinceva ad avere rapporti con lui dietro pagamenti che andavano dai 15 ai 50 euro. I carabinieri hanno inoltre individuato e sequestrato la cantina a Roma dove avvenivano gli incontri proibiti.

Gip: gip, condotta grave, fredda e abile - Una condotta "gravissima" compiuta con "freddezza, professionalità ed abilità". E' quanto scrive il gip di Roma nell'ordinanza con cui ha chiesto l'arresto del personaggio televisivo. Per il magistrato siamo in presenza di "un quadro di assoluta svalutazione della altrui libertà, con acclarata incapacità di governo dei propri impulsi antisociali". Nel provvedimento di circa 14 pagine, il gip Alessandra Tudino, descrive la personalità di Paolini caratterizzata da "assoluta incapacità di contenimento, esasperata ed anzi enfatizzata nella relazione con minori (testimoniata anche dalla esaltazione narcisistica insita nella auto-produzione del materiale)" e con "totale assenza di continenza e di rispetto dell'altrui persona, oltre a dispregio delle regole civili".

Leggi tutto