Venezia, stop alla navi da crociera davanti a San Marco

1' di lettura

Il governo ha deciso che dal prossimo gennaio sarà ridotto il traffico e che il passaggio sarà definitivamente vietato a partire da novembre 2014. Il sindaco Orsoni: "Invertita la tendenza del gigantismo in laguna"

Niente più navi da crociera davanti a Piazza San Marco. Il transito sarà ridotto a partire dal prossimo gennaio e definitivamente vietato dal novembre 2014. Lo ha deciso il governo, in un incontro a Palazzo Chigi presieduto dal premier Enrico Letta, a cui hanno preso parte fra gli altri i ministri competenti, il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni e il presidente dell'Autorità Portuale veneziana, Paolo Costa.

"Nel corso della riunione si è deciso di vietare il transito delle navi da crociera dirette o in partenza da Venezia per il canale di Giudecca, in attuazione del decreto Clini-Passera, e di prevedere una nuova via di accesso alla Stazione marittima, individuata nel canale Contorta Sant'Angelo, come diramazione del Canale Malamocco-Marghera", si legge nella nota diffusa al termine della riunione. "Dal 1° novembre 2014 dovrà essere definitivamente precluso il transito delle navi crocieristiche superiori a 96.000 tonnellate di stazza lorda" per il centro della città lagunare, spiega la nota.

Dal prossimo 1° gennaio, invece, dovrà essere vietato il passaggio nel Canale della Giudecca "dei traghetti, con conseguente riduzione del 25% dei transiti davanti a San Marco e del 50% delle emissioni inquinanti; dovrà essere ridotto fino al 20% (rispetto al 2012) il numero delle navi da crociera di stazza superiore alle 40.000 tonnellate abilitate a transitare per il Canale della Giudecca". "Andranno, infine, assicurate una riduzione dello stazionamento giornaliero massimo (non superiore a 5 navi da crociera di stazza superiore alle 40.000 tonnellate) e una contrazione dei passaggi residui nelle ore centrali della giornata, con concentrazione delle partenze e arrivi all'alba e al tramonto".  "Oggi - ha commentato il sindaco di Venezia - si è invertita finalmente la tendenza al gigantismo in Laguna. Basta mega crociere a due passi da San Marco, si imporranno infatti fin da subito limiti ben precisi sulle navi che potranno entrare a Venezia".

Leggi tutto