Maltempo, frane e allagamenti in Toscana: una vittima

1' di lettura

Le forti piogge hanno provocato smottamenti in gran parte delle province della regione. A Firenze allagati alcuni viali. Isolato un comune in provincia di Lucca. Nel senese un uomo è stato trovato morto a bordo di un furgone in un sottopasso

Frane e allagamenti. L'ondata di maltempo e di forti piogge dalle prime ore di lunedì 21 ottobre ha attraversato la Toscana (FOTO), dalla Versilia alle province di Lucca e Pisa, dirigendosi poi verso il centro della Regione, su Prato, Pistoia e Firenze per scendere verso sud, sulle province di Arezzo e di Siena (le previsioni meteo).
L'allerta meteo già in atto su tutto il territorio della Toscana è stata prolungata fino alle 12 di martedì 22 ottobre, a causa delle diffuse criticità e delle previsioni meteo.
Tra le aree più colpite quella a sud di Siena. Sono state evacuate tre famiglie per un totale di dieci persone al Podere San Carlo e al Molino di Stile. Frane si sono verificate tra Asciano e San Giovanni d'Asso. Nella stessa zona i fiumi Ombrone e Arbia in qualche tratto hanno invaso i campi e vengono tenuti sotto osservazione in vista delle ondate di piena. Difficoltà di circolazione anche in provincia di Lucca, sull'Appennino in prossimità di Marradi e nelle aree di Prato e Pistoia: frane e smottamenti nella Valbisenzio, allagamenti alla stazione ferroviaria di Montale (Pistoia) e problemi alla circolazione dei treni da e verso Lucca e la Versilia.

Uomo morto in un sottopasso - Un uomo è morto a bordo del suo furgone sulla strada provinciale 64, nel sottopasso ferroviario all'altezza di Serre di Rapolano (Siena): non è ancora chiaro se l'uomo sia morto dopo aver sbandato con il suo veicolo a causa del maltempo che ha flagellato la zona oppure se l'automezzo sia stato travolto dall'acqua che ha allagato il sottopasso. Il corpo è stato trovato da vigili del fuoco e carabinieri nel veicolo dopo che l'acqua è defluita dal sottopassaggio.

Disagi anche a Firenze, Pistoia e Arezzo - A Firenze si sono allagati alcuni tratti di viali e di arterie stradali nella zona nord della città, mentre l'Arno ha aumentato la portata in pochissime ore. Frane e smottamenti sono segnalati un po' ovunque nelle province colpite, mentre vengono tenuti sotto monitoraggio alcuni fiumi tra cui il Serchio che desta alcune preoccupazioni nel tratto pisano dove per precauzione sono stai chiusi provvisoriamente alcuni ponti. Alcuni corsi d'acqua minori hanno invaso zone agricole. A Pistoia sono state chiuse due scuole e il Comune ha invitato i cittadini a non usare l'auto, mentre sono state aperte le casse di espansione di alcuni torrenti. Ad Arezzo tre auto sono rimaste intrappolate in un sottopasso allagato e gli abitanti sono stati soccorsi.

Isolato un comune in provincia di Lucca - E' inoltre isolato il comune di Fabbriche di Vallico, il comune in provincia di Lucca particolarmente colpito dal maltempo. A comunicarlo è stato il sindaco, Oreste Giurlani, che ha detto che sono state evacuate già 15 famiglie e che il comune risulta completamente isolato a causa dell'interruzione della strada che porta dalla valle a Fabbriche.

Leggi tutto