Torino, reclutavano incensurati per fare rapine: 10 arresti

1' di lettura

Il capo, un rapinatore con precedenti, arruolava i componenti della banda tra persone disoccupate. Agivano a volto scoperto, armati di taglierino. Sarebbero responsabili di 18 colpi in tutta Italia, per un guadagno di oltre 800mila euro

I carabinieri di Torino hanno arrestato i componenti di una banda criminale specializzata in rapine seriali a banche: 10 italiani sono finiti in manette. Gli uomini, che sarebbero stati ingaggiati da un rapinatore professionista catanese, sono tutti incensurati. Si tratta per lo più di disoccupati o giovani con lavori saltuari. Durante i loro colpi, a volte, sequestravano anche il direttore della banca. Agivano a volto scoperto, armati di taglierino.
Il gruppo è stato individuato dai carabinieri dopo una serie di riscontri fatti con le immagini delle telecamere di sorveglianza delle banche. Sarebbero responsabili di 18 rapine, per un guadagno di oltre 800mila euro. Le rapine sono avvenute in Basilicata, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Sicilia, Toscana e Veneto.

Leggi tutto