Sbarchi, soccorsi oltre 500 immigrati nel canale di Sicilia

1' di lettura

Sono stati imbarcati su mercantili e portati in vari porti siciliani. Intanto, il centro di accoglienza di Lampedusa è quasi al collasso con i suoi 800 ospiti, compresi i 155 sopravvissuti del tragico naufragio del 3 ottobre scorso

Paura e salvataggi nel Canale di Sicilia. Circa cinquecento migranti sono stati soccorsi in condizioni difficili per il mare agitato, a poco più di una settimana dalla tragedia di Lampedusa. Un mercantile ha tratto in salvo 210 migranti in balia delle onde tra Malta e la Libia: per loro destinazione Trapani. A Porto Empedocle invece i 118 presi da un'altra nave cargo. Ulteriori 175 - divisi in due gruppi - sono stati salvati da una nave militare al largo della Libia per fare poi rotta su Siracusa. Destinazioni dunque lontane da Lampedusa, dove il centro di accoglienza e' allo stremo con i suoi 800 ospiti, compresi i 155 sopravvissuti.

Soccorsi oltre 500 migranti - Sono esattamente 503 i migranti salvati nella notte in diverse attività di soccorso. Tutte le operazioni sono state coordinate dalla centrale operativa del Comando generale delle capitanerie di porto impegnata a localizzare le richieste di aiuto, pervenute con telefoni satellitari. Il primo allarme ha riguardato due natanti in difficoltà, con a bordo rispettivamente 109 e 101 migranti, raggiunti dalla nave Gaz Victory, battente bandiera maltese, individuata e dirottata in zona. Il mercantile, dopo aver recuperato a bordo tutti i migranti, si è diretto al porto di Trapani con arrivo intorno alle 13. Nel frattempo, altri 118 migranti, stipati su un barcone che rischiava di affondare, lanciava l'allarme alla capitaneria di porto di Palermo. Sul posto è stato fatto giungere il mercantile Sea Chquette, sempre di bandiera maltese, e successivamente la nave Atlantic Acanthus, battente bandiera delle isole Bahamas, la quale riusciva a trarre in salvo tutti gli occupanti. Il mercantile si è diretto a Porto Empedocle. L'ennesimo allarme è scattato per altri due gommoni alla deriva con a bordo 110 persone il primo e 65 il secondo, a diverse miglia di distanza dalle coste italiane. Entrambi i natanti sono stati intercettati dalla nave italiana Asso 30 che dopo avere recuperato tutti i migranti ha preso la navigazione in direzione di Siracusa con arrivo in tarda serata.

Lampedusa allo stremo - Intanto il centro di accoglienza di Lampedusa è allo stremo con i suoi 800 ospiti, compresi i 155 sopravvissuti. Centoquaranta migranti dovrebbero lasciare lasciare l'isola venerdì, diretti per porto Empedocle. Fra loro anche 39 minori che verranno ospitati nelle comunità d'accoglienza di Caltagirone. Gli altri 51 migranti resteranno, invece, nella tensostruttura della protezione civile di Porto Empedocle che è stata già svuotata dopo il trasferimento di stamani di 74 extracomunitari a Pozzallo. Altri 50 profughi partiranno, con un ponte aereo, per Gorizia. A fine giornata, nella struttura d'accoglienza di Lampedusa, rimarranno 514 persone a fronte dei 250 posti disponibili.

Le immagini in esclusiva di SkyTG24 del viaggio di alcuni migranti verso l'Italia:

Leggi tutto