Terre des Hommes: "Triplicati i reati sessuali su minori"

1' di lettura

Presentato il dossier dell'associazione: "Nei reati sui minorenni in Italia, 4 vittime su 5 sono bambine o ragazze". Diminuiscono lievemente i casi di violenza ma cresce la percentuale di vittime bambine o ragazze. I DATI

Nei reati a sfondo sessuale sui minori, 4 vittime su 5 sono bambine o ragazze. E' uno dei dati che emergono dal dossier "Indifesa" di Terre des Hommes. Secondo le forze dell'ordine, in assoluto nel nostro Paese i reati sugli under 18 sono saliti dai 4.946 del 2011 ai 5.103 dell'anno scorso, con il 60% di vittime di sesso femminile.
Triplicati (da 166 a 505) gli atti sessuali con minori (nel 2012 il 78% erano femmine) mentre diminuiscono lievemente i casi di violenza sessuale (da 822 a 689) ma cresce, fino all'85%, la percentuale di vittime bambine o ragazze. Stabile il numero dei casi di violenza sessuale aggravata: 434 due anni fa, 422 (il 79% femmine) nel 2012.
Complessivamente le vittime minorenni di violenze sessuali nel 2012 sono state 1.111: più di tre al giorno.
Con "Indifesa", Terre des Hommes traccia la mappa globale delle violazioni dei diritti delle bambine e agisce concretamente per proteggerle dalla violenza e per fermarne lo sfruttamento: fino al 14 ottobre è possibile contribuire con una donazione solidale dal valore di 2 o 5 euro con sms o da rete fissa al 45503.

Nel mondo 16 milioni di ragazzine diventano madri troppo presto - Nel mondo, sostiene l'associazione, ancora 16 milioni di bambine e adolescenti diventano madri troppo presto e spesso senza mezzi per sostenere se stesse e i propri figli. Sono 3 milioni ogni anno le morti di bambini al di sotto dei 5 anni. E questo enorme numero di morti potrebbe essere fortemente ridotto se le loro madri, sin da bambine, potessero accedere a una adeguata nutrizione.
Le bambine e le donne che hanno subito una forma di mutilazione genitale sono 125 milioni, la maggioranza quando non aveva ancora compiuto 5 anni. Non c'è solo la violenza ma anche lo sfruttamento che segna la vita di molti minorenni: sono 215 milioni i bambini, le bambine e gli adolescenti costretti a lavorare, e 7,5 milioni le bambine condannate a farlo in casa di estranei in condizioni inaccettabili. "La violenza sulle donne viene spesso taciuta dalle stesse protagoniste, quella sulle bambine e le ragazze emerge ancora più difficilmente - ammette Donatella Vergari, segretario generale Terre des Hommes - le vittime minorenni hanno ancora meno strumenti per difendersi e possono subire un maggiore controllo psicologico da parte di chi le maltratta".

Leggi tutto