Alluvione Genova, la chiamata che poteva evitare la tragedia

1' di lettura

Il Secolo XIX pubblica sul suo sito la registrazione in cui un vigile chiede l'autorizzazione a chiudere la strada sul Fereggiano circa un'ora prima dell'esondazione che il 4 novembre 2011 costò la vita a sei persone. AUDIO

Due anni fa, il 4 novembre del 2011, un'alluvione colpiva Genova, causando la morte di sei persone, tra cui due bimbe. Adesso un audio, pubblicato dal Secolo XIX sul suo sito, dimostrerebbe secondo il quotidiano come "un'ora prima dell'esondazione del torrente era stata decisa la chiusura di via Fereggiano".

Le registrazioni - Secondo il giornale, due telefonate sarebbero "davvero importanti nell'inchiesta per omicidio colposo plurimo e disastro colposo". La prima dovrebbe essere arrivata al centralino dei vigili dopo le 11, prima che l'acqua travolgesse cose e persone. "Guardate che qui inizia a essere davvero pericoloso. La strada è un fiume, il Fereggiano è praticamente al livello del muro di cinta, tra un po’ viene fuori. Chiudiamo la strada, se ci dai l’autorizzazione". Questo l'allarme lanciato dal vigile autore della chiamata (ascolta qui l'audio), che in base all'audio ha poi in effetti ottenuto il via libera alla chiusura della via. La seconda telefonata sarebbe stata fatta dallo stesso pubblico ufficiale per assicurarsi che anche la linea degli autobus fosse deviata. "Un allarme che, se ascoltato, avrebbe potuto evitare una strage".

Leggi tutto