Rifiuti tossici a Latina, il sindaco: "Schiavone dica dove"

1' di lettura

Dopo le dichiarazioni del pentito dei Casalesi a SkyTG24, le telecamere del canale all news sono andate a Borgo Montello (Lt), dove si indaga per avvelenamento delle acque. Ma finora la ricerca dei fusti ha dato esito negativo

Fusti di rifiuti tossici smaltiti a Borgo Montello, in provincia di Latina, dai Casalesi, che qui avrebbero inviato i propri uomini e acquistato le terre, a poche decine di metri della seconda discarica del Lazio. Dopo le dichiarazioni a SkyTG24 del pentito Carmine Schiavone, le telecamere del canale all news sono andate in quello che sarebbe l'avamposto dei Casalesi nel basso Lazio. Qui la procura di Latina indaga per avvelenamento delle acque e le indagini dell’Arpa hanno stabilito che le falde sono contaminate. Ma finora le ricerche dei fusti non hanno dato esito. Per questo, spiega il sindaco di Latina Giovanni di Giorgi a SkyTG24, "chiediamo alle forze dell’ordine di costringere Schiavone dire dove sono questi fusti o altrimenti a dire che le sue non sono dichiarazioni attendibili".

Leggi tutto