Terremoto, scosse nel Perugino. Panico ma nessun danno

1' di lettura

Una serie di eventi sismici, il più forte di magnitudo 3.7 poco dopo mezzanotte, è stata registrata dall’Ingv in Umbria tra lunedì e martedì 27 agosto. Il sisma è stato avvertito anche nelle Marche

Serie di scosse di terremoto nella notte tra lunedì 26 e martedì 27 agosto a Gubbio, in Umbria. La prima, di magnitudo 3.7, è stata registrata dall'Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia (Ingv) nove minuti dopo la mezzanotte. Altre, con magnitudo compresa tra 2 e 2.5, si sono verificate alle 3:14, alle 4:38, alle 5:04 e alle 5:14.
Ulteriori scosse, di magnitudo 2.7 e magnitudo 3.1, sono state avvertite rispettivamente alle 9.19 e alle ore 12.51.
Tutte le scosse hanno avuto epicentro nelle vicinanze di Gubbio. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano al momento danni a persone o cose.
Le scosse sono state avvertite dalla popolazione anche in tutto il circondario fino a Gualdo Tadino, Pietralunga, Montone, Umbertide e perfino a Città di Castello e Assisi.

La scossa ha creato un po’ di panico tra gli abitanti delle zone coinvolte, in particolare a Gubbio, dove diverse persone si sono riservate in strada. Nonostante nessun danno sia stato segnalato e non ci siano state richieste di intervento, nella mattinata di martedì 27 agosto i vigili del fuoco effettueranno ulteriori verifiche.
Il sisma è stato avvertito anche nelle Marche, nella zona di Numana, dove il 22 agosto una forte scossa di magnitudo 4.4 ha fatto tremare la terra e staccare un blocco di calcare (FOTO) da una parete del Monte Conero.

Leggi tutto