Venezia, gondoliere dell'incidente positivo a stupefacenti

1' di lettura

Avrebbe assunto cocaina e hashish il giovane alla guida dell'imbarcazione coinvolta nello scontro in cui sabato 17 ha perso la vita un turista tedesco. Diventa così la quarta persona iscritta nel registro degli indagati

Il gondoliere coinvolto nell'incidente in Canal Grande costato la vita, sabato 17, al turista tedesco Jaochim Vogel è risultato positivo ai test sugli stupefacenti, precisamente per cocaina e hashish. Il giovane è stato iscritto a sua volta nel registro degli indagati.

Le indagini -
Salgono dunque a 4 le persone indagate per lo scontro. I primi erano stati il pilota del vaporetto coinvolto e quelli di altri due battelli Actv in manovra. Ora il gondoliere potrebbe dover rispondere a sua volta di concorso in omicidio colposo, come conseguenza di altro reato, l'assunzione di droga che potrebbe aver compromesso il suo stato psico-fisico mentre guidava l'imbarcazione.

20 gondolieri ai funerali -
Gli aggiornamenti sulle indagini arrivano il giorno dopo la notizia che almeno 20 gondolieri, a loro spese, andranno in Germania per partecipare al funerale del turista tedesco. Lo ha deciso l'istituzione pubblica che "governa" l'attività del remo a Venezia, dopo la riunione al completo del cda che ha preso decisioni tutte votate all'unanimità dopo un minuto di silenzio per ricordare la vittima, testimoniando "vicinanza e solidarietà non ad un cliente - è stato detto - ma a una persona, ad una famiglia che amava Venezia".

Leggi tutto