Ancora sbarchi in Sicilia: soccorse oltre 600 persone

1' di lettura

I barconi sono arrivati a Porto Empedocle e nel siracusano. Le testimonianze a SkyTG24: "Nell'ultima giornata siamo stati senza acqua, vogliamo essere trattati da essere umani". Fuga di migranti dal centro nell'agrigentino

Non si arresta l'ondata di sbarchi verso le coste siciliane: circa 400 profughi sono approdati nella nottata tra lunedì 19 e martedì 20 agosto in due riprese, mentre un terzo barcone con oltre 200 migranti, intercettato nella mattinata di martedì 20 al largo di Lampedusa, è stato soccorso dalle motovedette della Guardia costiera e da una nave della Marina militare.

Tre sbarchi - Il gruppo più consistente di 336 migranti, tra i quali 64 donne e un neonato, è stato soccorso al largo di Porto Empedocle (Agrigento) da due motovedette della Guardia costiera e una della Guardia di Finanza. Nella struttura, in cui la tensione è alle stelle, un centinaio di ospiti è riuscito ad allontanarsi e a far perdere le proprie tracce.
Il secondo sbarco, invece, è avvenuto sulle coste siracusane, nei pressi della spiaggia di Ognina: una cinquantina di uomini, che hanno dichiarato di essere siriani, sono stati rintracciati a terra dalla Capitaneria di porto dopo una segnalazione. Un terzo barcone è stato infine intercettato dalla nave Foscari della Marina militare a circa 50 miglia da Lampedusa. A bordo oltre 200 migranti in precarie condizioni, con a bordo alcuni neonati. Nella zona, oltre alle motovedette della Guardia costiera, è stato dirottato anche un mercantile.

La testimonianze del comandante della nave Foscari:

Leggi tutto