Ondate di calore sull'Italia: venerdì 14 città a rischio

1' di lettura

Secondo l'ultimo bollettino del ministero della Salute, tra i comuni più esposti al caldo, 8 presenteranno il livello di allerta 3. Si tratta di Bologna, Bolzano, Firenze, Genova, Perugia, Roma, Trieste e Verona. LE PREVISIONI DEL TEMPO

Proseguono le ondate di calore sull’Italia con il picco previsto per venerdì 26 luglio, quando, secondo l'ultimo bollettino pubblicato sul sito del ministero della Salute, le città "a rischio" saranno complessivamente 14. In otto casi (a Bologna, Bolzano, Firenze, Genova, Perugia, Roma, Trieste e Verona) l'allerta sarà di livello 3 (il più elevato contrassegnato dal "bollino rosso"), negli altri sei (Brescia, Latina, Pescara, Rieti, Torino e Venezia) l'allerta sarà di livello 2 ("arancione").

Ma già da giovedì 25 luglio saranno 10 le città a rischio. L’allerta 3 (che indica "condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche") riguarderà Bologna, Bolzano e Firenze; allerta 2, invece, a Brescia, Genova, Perugia, Roma, Trieste, Venezia e Verona.

Sensibile anche l'incremento delle temperature, soprattutto di quelle percepite: giovedì 25 si avvertiranno 37 gradi a Latina e Verona, 36 a Brescia, Firenze e Roma. Venerdì i picchi più elevati, con 38 gradi (due in più di quelli effettivi) a Latina; 37 a Firenze, Roma e Verona; 36 a Bologna, Bolzano e Brescia.

Leggi tutto