Il virus dell’Aids usato per curare malattie genetiche

1' di lettura

La ricerca dell'Istituto San Raffaele Telethon per la Terapia Genica di Milano dimostra che il virus dell’Hiv, opportunamente modificato, funziona contro la sindrome di Wiskott-Aldrich e la leucodistrofia metacromatica. Sei bimbi hanno mostrato benefici

Il virus dell'Aids potrebbe essere usato per trattare due gravi malattie ereditarie. E’ quanto dimostra la ricerca di un gruppo di scienziati dell'Istituto San Raffaele Telethon per la Terapia Genica di Milano (Tiget) guidato da Luigi Naldini, pubblicata su Science. Sei bambini, dopo tre anni di trattamento hanno mostrato benefici. La ricerca ha dimostrato che la terapia genica con vettori derivati dal virus dell'Hiv ha funzionato contro due gravi malattie genetiche, la sindrome di Wiskott-Aldrich e la leucodistrofia metacromatica, la malattia da cui è affetta Sofia, la bimba diventata il simbolo della lotta delle associazioni per la libertà di cura con cellule staminali e a favore del metodo Stamina.

Leggi tutto