Il maltempo concede una tregua. Ma è in arrivo altra pioggia

Ghiaccio in Valle d'Aosta il 26 maggio 2013
1' di lettura

Dopo un lunedì soleggiato, da martedì 28 maggio una nuova perturbazione investirà dapprima il Nord per poi interessare nel corso della settimana anche le altre regioni. Attesi temporali e temperature al di sotto della media stagionale. LE PREVISIONI

Dopo una domenica in cui il tempo si è rasserenato in quasi tutta la Penisola, pur con temperature basse e nevicate sui bassi rilievi nel centro Italia, anche lunedì 27 maggio si prevede tempo buono quasi ovunque e temperature in lieve rialzo. Ma tra il 28 e il 29 maggio, avvertono i meteorologi, tornerà una nuova fase di cattivo tempo, a cominciare dall'Italia settentrionale, che durerà almeno fino a sabato 1 giugno (LE PREVISIONI).

Nella giornata di domenica il maltempo ha concesso una tregua in tutto il centro-nord, dopo le abbondanti piogge di sabato 25 maggio, ma con temperature molto basse specialmente in Valle d'Aosta (con una punta di -14,8 a Helbronner). Anche al centro si sono verificate massime sotto la media stagionale, in Umbria di ben 13-14 gradi. Sul Gran Sasso la temperatura è scesa ancora, a -4,4 gradi. Freddo 'invernale' e neve sul Terminillo e in Ciociaria, con qualche fiocco anche in provincia di Roma. Per i metereologi quella in corso è una situazione anomala, quasi invernale a pochi giorni dall’estate meteorologica (che inizia con il mese di giugno). Colpa di una bassa pressione sul Polo che spinge aria fredda verso le latitudini meridionali, invece di rimanere sul centro Europa come fa quasi sempre.

Aria fredda pronta a tornare ancora sull’Italia, dopo un lunedì soleggiato. Nella giornata di martedì 28 maggio, infatti, sul Nord si prevedono rovesci e temporali. Cielo coperto e piogge deboli al Centro e sulla Sardegna, con precipitazioni più intense sull'alto Lazio e in Toscana, mentre al Sud e in Sicilia il tempo sarà buono o poco nuvoloso. Mercoledì ancora maltempo al centro-nord, con un temporaneo miglioramento nel pomeriggio su Toscana ed Emilia Romagna, mentre da giovedì riprendono i temporali, soprattutto nelle zone interne. Venerdì e sabato, infine, prevista pioggia su tutte le regioni italiane, con rovesci e temporali su Sardegna e Lazio. Per la fine di questo periodo 'invernale' si dovrà attendere almeno la prima decina di giugno, quando si prevede una ondata di caldo.

Leggi tutto