Roma, venerdì nero per il trasporto pubblico

Foto di archivio
1' di lettura

Autobus, tram, metro e treni a rischio nella capitale per uno sciopero nazionale di 24 ore proclamato per il 19 aprile. Possibili disagi anche su linee periferiche. Per agevolare la mobilità non saranno attivi i varchi Ztl del Centro Storico e Trastevere

Venerdì nero per il trasporto pubblico della Capitale per effetto dello sciopero di 24 ore, con rispetto delle fasce di garanzia, proclamato dal Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporti, Faisa Cisal e Sul. Il servizio, ha ricordato anche l'Agenzia per la Mobilità di Roma, sarà garantito solo da inizio servizio alle ore 8.30 e dalle 17 alle 20 (la nota sul sito dell'Atac). Tra le 8.30 e le 17 e dalle 20 a fine servizio sono invece a rischio le corse di autobus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo. Inoltre, nella notte tra giovedì 18 e venerdì 19 non sono garantite le corse delle linee notturne da N1 a N27. Una specifica agitazione riguarderà i lavoratori delle 83 linee periferiche della Capitale gestite da Roma Tpl e Consorzio Cotri. Particolarmente a rischio sarà poi il servizio delle ferrovie gestite da Atac Roma-Lido, e Roma-Viterbo per la protesta di 4 ore, indetta dall'Orsa, dalle 8.30 alle 12.30.

"Domani i varchi delle Ztl diurne Centro Storico e Trastevere non saranno attivi. L'accesso sarà dunque libero, in modo da agevolare gli spostamenti in città e limitare il più possibile i disagi", ha annunciato l'assessore alla Mobilità di Roma Capitale Maria Spena (qui la nota sul sito del comune).

A rischio per quattro ore, dalle 12:30 alle 16:30, anche il servizio dei bus extraurbani gestiti da Cotral per effetto dello sciopero indetto dal Sul Ct e confermato oggi, giovedì 18. A causa dello sciopero di quattro ore del Sul Ct "il personale di movimento - fa sapere il Cotral - si asterrà dalle prestazioni lavorative negli orari indicati. I bus extraurbani sospenderanno di conseguenza le corse dai capolinea dalle ore 12:30 alle ore 16:30, per riprendere il lavoro al termine dello sciopero con partenze dai depositi o rimesse di appartenenza. Il personale addetto alla verifica e alle biglietterie sciopererà con le stesse modalità del personale di movimento. Pertanto tutti i lavoratori degli uffici, degli impianti fissi, per il personale della trazione a turno fisso e per tutto il personale non indicato sciopereranno 2 ore a fine turno. Sono esclusi dallo sciopero gli addetti ai centralini telefonici, ai servizi di sicurezza, i guardiani, gli addetti alla portineria, i capi tecnici centrali, i capi di movimento centrali, gli ingegneri centrali. Sarà garantita la presenza dell'ausilio in 'sala operativa".

Dopo l'incontro con i vertici aziendali della Cotral, invece, la segreteria della Faisa Cisal ha differito a data da destinarsi lo sciopero di 4 ore indetto sempre per il 19 aprile. E già ieri, mercoledì 17 aprile, dopo un incontro con i vertici del Cotral, le segreterie di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugltrasporti hanno differito a data da destinarsi lo sciopero di 8 ore sempre indetto per il 19 aprile.

Leggi tutto