Concordia, Costa Crociere patteggia 1 milione di euro

1' di lettura

La sentenza del gip di Grosseto Valeria Montesarchio emessa dopo un'ora di camera di consiglio. La compagnia di navigazione esce dall'inchiesta sul naufragio della nave avvenuto il 13 gennaio 2012. L'avvocato: "Ci costituiremo parte civile nel processo"

Il gip di Grosseto Valeria Montesarchio ha accolto la richiesta di patteggiamento della
compagnia di navigazione Costa Crociere spa stabilendo una sanzione amministrativa di 1 milione di euro in relazione all'inchiesta sul naufragio della nave Costa Concordia. La decisione dopo una camera di consiglio di circa un'ora (lo speciale naufragio).

Con la sentenza di patteggiamento Costa Crociere spa esce dall'inchiesta sul naufragio della Costa Concordia avvenuto il 13 gennaio 2012 (le foto). La compagnia di navigazione è stata indagata ai sensi della legge 231, che sancisce che un'azienda in alcuni casi possa essere ritenuta responsabile per la condotta dei propri dipendenti.Tuttavia, secondo quanto spiegato, Costa Crociere continuerà ad essere presente nel processo come parte danneggiata a causa della perdita della nave.
"Ci costituiremo parte civile nel processo. Chiederemo il risarcimento del danno per la
perdita della nave" ha annunciato il difensore di Costa Crociere spa, avvocato Marco De Luca. La richiesta sarà fatta all'udienza preliminare che inizia il 15 aprile.


Leggi tutto