Pasqua con il maltempo. E’ il marzo più freddo da 50 anni

Foto di archivio
1' di lettura

Una serie di perturbazioni investiranno l’Italia, causando tempo instabile per tutta la settimana con piogge diffuse. Una breve tregua, con qualche schiarita, è attesa per il lunedì di Pasquetta. LE PREVISIONI

Sarà una Pasqua all'insegna dell'incertezza meteo. I prossimi giorni il tempo si manterrà infatti instabile su gran parte dell’Italia per colpa di un vasto ciclone di aria gelida in discesa dall’Europa centrale. In particolare, giovedì 28 marzo una perturbazione interesserà il centro-nord, con maltempo entro sera sulla Liguria, Lombardia e nordest e ritorno della neve a 800 metri. Ma sarà solo la prima di una serie di tre perturbazioni che transiteranno sulla Penisola con piogge a ripetizione almeno fino a Pasqua. Il mese di marzo si chiude così in linea con le scorse settimane. E per gli esperti è stato il marzo più freddo degli ultimi 50 anni.

Venerdì 29 marzo arriveranno nuove nubi e piogge al centro-nord, sabato forti temporali si abbatteranno sulla Sardegna e poi sulle regioni centrali, e tornerà la neve sui 1200m.. Infine la Domenica di Pasqua il maltempo colpirà il nordest, la Lombardia e l’Emilia Romagna. Tempo instabile anche al centro-sud. Andrà meglio solo su Piemonte, Liguria di Ponente, coste tirreniche e Isole Maggiori. Il lunedì di Pasquetta il maltempo concederà una breve tregua ma il clima sarà più fresco per l'arrivo di venti da nordest. Residue nuvole sulle regioni adriatiche, e qualche pioggia ancora sulla Lombardia, Emilia e tra Umbria e Marche. Poi, martedì, arriverà una nuova perturbazione.

Leggi tutto