Cancellato lo sciopero Alitalia del 18 aprile

1' di lettura

Grazie a un'intesa tra azienda e sindacati, la mobilitazione è stata annullata, a eccezione di Anpac, Avia ed Anpav che incroceranno comunque le braccia per 4 ore il 22 marzo. Nello stesso giorno confermata la protesta nel trasporto pubblico locale

Lo sciopero dei piloti di Alitalia, indetto per il 18 aprile, è stato annullato. Nella notte infatti, secondo quanto riferito da fonti sindacali, è stato raggiunto un accordo che ha indotto le sigle Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporti ad annullare la protesta. In particolare, al centro dell'intesa tra azienda e lavoratori, sarebbero state affrontate due questioni importanti, la cessione di attività di volo a compagnie terze e il recupero di piloti dalla mobilità.
Non ritirano la protesta, invece, le organizzazioni professionali di piloti ed assistenti di volo Anpac, Avia ed Anpav che confermano lo sciopero del prossimo venerdì 22 marzo di 4 ore, su tutto il territorio nazionale, dalle ore 12:00 alle 16:00, degli assistenti di volo di Alitalia Cai e dei piloti di Alitalia CityLiner. Tale sciopero, in Alitalia e CityLiner, si legge in una nota unitaria, trova le sue motivazioni nella indisponibilità del gruppo Alitalia a garantire l'immediata e definitiva cessazione della esternalizzazione dell'attività di volo al vettore rumeno Carpatair, ad oggi solo temporaneamente sospesa dall'azienda.

Confermata anche la mobilitazione nel settore del trasporto pubblico locale proclamata per venerdì 22 marzo da Cgil Cisl e Uil. Lo sciopero sarà di 24 ore, nel rispetto delle fasce di garanzia, che varieranno da città a città.

A Milano l’agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.
A Torino, il servizio urbano e suburbano sarà garantito dalle 6.00 alle 9.00 e dalle 12.00 alle 15.00, quello delle autolinee extraurbane e delle ferrovie Canavesana e Torino-Ceres da  inizio servizio alle 8.00 e dalle 14.30 alle 17.30. Sarà, inoltre, assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine  delle fasce di servizio garantito.

A Roma, servizio di trasporto garantito da inizio servizio alle ore 8.30 e dalle 17 alle 20. Tra le 8.30 e le 17 e dalle 20 a fine servizio, sono a rischio le corse di autobus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo. Inoltre, nella notte tra giovedì 21 e venerdì 22 sono a rischio le corse delle linee notturne da N1 a N2.
A Napoli sarà garantito il servizio nelle fasce orarie: 5:30 - 8:30 (ultima partenza ore 08.00) e 17:00 - 20:00 (ultima partenza ore 19.30).

Leggi tutto