Maltempo, l'Italia al voto sotto neve e pioggia

1' di lettura

Forti precipitazioni lungo tutta la penisola. A Bologna chiuso l'aeroporto, mentre a Roma i forti venti hanno provocato la caduta di alberi in città. In Puglia la Protezione civile invita a fare attenzione per le prossime 30 ore. LE PREVISIONI METEO

Si annuncia una tornata elettorale sotto il segno del maltempo quella del 24 e 25 febbraio durante la quale 47 milioni di italiani saranno chiamati a rinnovare Camera e Senato e i cittadini di Lombardia, Lazio e Molise eleggeranno i loro consigli regionali. Nonstante le condizioni atmosferiche il Viminale ha fatto sapere che tutti gli uffici elettorali sono stati costituiti. Solo all'Isola di Gorgona il maltempo ha impedito agli scrutatori di raggiungere il seggio, che comunque verrà costituito domenica mattina.

Neve in Emilia
- Su tutto il centronord sono previsti forti nevicate, mentre al sud si segnalano rovesci e condizioni meteo avverse. Nel tardo pomeriggio di sabato la neve caduta in Emilia Romagna ha provocato prima il rinvio della partita tra Bologna e Fiorentina e poi la chiusura dell'aereoporto del capoluogo emiliano. La società autostrade ha inoltre segnalato forti nevicate tra Piacenza e Barbergino e tra Bologna e Cesena.

Nel Nordest - Maltempo anche in Veneto, dove nel pomeriggio di sabato una pioggia mista a nevischio ha iniziato a cadere su tutta la pianura tra Verona e Venezia, sino al basso Polesine. Nel corso della notte tra sabato e domenica dovrebbero verificarsi nevicate diffuse che potranno anche interessare i fondovalle e le colline con quantitativi anche consistenti  di oltre 20-30 cm.

Nel Nordovest - Domenica imbiancata anche in Piemonte, dove per la giornata di domenica sono attesi in pianura accumuli fino ai intorno ai 10 centimetri sul settore settentrionale della regione e fino a 15-20 centimetri sul settore meridionale. Il maltempo nel Nordovest dovrebbe durare fino a lunedì. In Lombardia si sono registrate forti nevicate a Bergamo, con i mezzi spargisale che hanno iniziato a muoversi dal tardo pomeriggio di sabato. Non si registrano però particolari disagi.

In Toscana
- Neve anche in Toscana, dove nella giornata di sabato si sono registrate diffuse nevicate, soprattutto presso Firenze dove la precipitazione si è intensificata in serata. A Prato il forte vento ha fatto cadere alcuni alberi. Sul littorale tirreno, a causa del maltempo non è stato possibile raggiungere l'Isola di Gorgona e il seggio elettorale non ha potuto insediarsi. Domenica mattina, comunque, informa il comune di Livorno, presidente e scrutatori raggiungeranno l'isola a bordo di una motovedetta. Presumibilmente, il seggio sarà aperto prima delle 10 e gli abitanti dell'isola potranno votare. Sull'isola, sede di un carcere, abitano solo poche decine di persone.

Forti venti a Roma - A Roma pioggia, temporale e forte vento hanno provocato disagi e la caduta di alcuni alberi in diverse zone della città. Su via Nomentana, non lontano dal centro, i rami caduti sui cavi del filobus hanno causato forti rallentamenti di 4 linee. Danneggiate alcune auto parcheggiate, problemi anche al traffico privato. Pioggia, vento e alberi caduti anche a Ciampino.

Situazione sotto osservazione in Puglia
- Ma il maltempo non lascia tregua neanche al Sud. Nello specifico la protezione civile pugliese invita a fare "attenzione" per le prossime 30 ore". Sono infatti attesti "precipitazioni, anche a carattere di rovescio o  temporale di forte intensita', associate ad attivita' elettrica e  venti forti dai quadranti meridionali con raffiche di burrasca." Possibili inoltre le mareggiate lungo le coste. e  precipitazioni potrebbero dar luogo ad allagamenti, principalmente in  corrispondenza di aree depresse (locali seminterrati e al piano  terreno, vie, sottopassi), e creare disagi alla circolazione. La  Protezione civile raccomanda "di non sostare nelle aree esposte a  tali rischi e prestare maggiore attenzione alla guida".

Leggi tutto